rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Altro

Gedda Camp Csi, all'incontro di Tropea presente anche il gruppo reggino

Quindici Comitati del Sud hanno preso parte alle tre giorni promossa dal Csi. La vice presidente della Regione Calabria Giusy Princi ha manifestato grande disponibilità a fare rete

Nella sala multimediale del Convento delle Clarisse a Tropea, nel nome del padre fondatore del Csi Luigi Gedda, si è svolto nei giorni scorsi il Gedda Camp del Sud.

Un momento di incontro per i dirigenti associativi meridionali, condotto dal responsabile nazionale della scuola dirigenti, Massimo Achini. L’incontro molto coinvolgente e partecipato (15 comitati rappresentanti) ed assai speciale nel fare rete e ritrovare le radici dell’impegno Csi, è stato impreziosito dagli interventi del sindaco, Giovanni Macrì e del vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, mons. Attilio Nostro.

A salutare i dirigenti del Csi anche la vice presidente della Regione Calabria, Giuseppina Princi, che ha garantito interventi sulla legge quadro e sulla legge che sostiene e promuove gli oratori. "E’ necessario dare vita a nuovi spazi aggregativi, indispensabili per promuovere percorsi educativi tra i ragazzi. Noi faremo la nostra parte e accogliamo la sfida lanciata dal Csi".

Vicinanza al progetto formativo, culturale ed educativo Csi anche da parte dei vertici calabresi di Coni e Cip. Sono infatti intervenuti Maurizio Condipodero e Antonello Scagliola, manifestando grande disponibilità e rafforzando l’idea di rete, necessaria nel nostro fragile territorio calabrese. All’inizio dei lavori è intervenuto anche il segretario di sport salute Calabria Walter Malacrino.

Tre giorni intensi, con laboratori, giochi di ruolo e approfondimenti. I dirigenti sportivi Csi si sono messi in gioco, condividendo l’idea di fondo che guida l’impegno del Csi: educare con lo sport. Un impegno non solo a parole ma, con la testimonianza di persone e la lungimiranza di idee ed esperienze. Lo sport ed il gioco non sono uno “spettacolo” da portare su un palco ma, l’attività sportiva, rappresenta il più importante strumento per educare e promuovere benessere tra i più piccoli. I giovani, oggi in grande difficoltà, devono ri - trovare educatori credibili, anche nello sport.

La delegazione calabrese è stata guidata dal presidente regionale Giorgio Porro, felicissimo per la grande ospitalità del Comune di Tropea e per il  grande sostegno arrivato da tutte le Istituzioni. Anche il gruppo del Csi Reggio Calabria, rappresentato a Tropea da cinque dirigenti, ha potuto sperimentare e condividere l’importante itinerario educativo, culturale e sociale rappresentato dalla storia, dalla vision e dai valori del Csi.

L’attento intervento del vice presidente nazionale Marco Calogiuri, ed i saluti del presidente Nazionale Vittorio Bosio, hanno chiuso la tre giorni formativa Csi . “Mettersi in gioco non è un gioco!”. Con questo spirito e con una chiara idea di servizio e testimonianza, tutti i partecipanti sono rientrati nei propri territorio con la convinzione della grande responsabilità che, il Centro Sportivo Italiano, porta sulle spalle. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gedda Camp Csi, all'incontro di Tropea presente anche il gruppo reggino

ReggioToday è in caricamento