rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
52esimo anniversario / Centro / Lungomare Italo Falcomatà

La città ricorda i "moti" del 1970: la commemorazione sul Lungomare

Il cerimoniale proseguirà sabato 16, alle ore 18, in piazza S. Anna, e lunedì 18 luglio al Lido Pepys

Da quel lontano 14 luglio del 1970 sono trascorsi ben 52 anni. Tutto ebbe inizio, il 5 luglio quando il sindaco Piero Battaglia, con il suo "Rapporto alla città", informò i reggini dell'accordo politico-istituzionale fatto a Roma, sull'asse Catanzaro-Cosenza, ai danni della città: fu la scintilla che scatenò i "Moti di Reggio Calabria". 

La mattina del 14 luglio, un corteo spontaneo partì dal quartiere Santa Caterina, lo guidava il professore Natino Aloi. Da sei che erano, raggiunsero piazza Italia e divennero trentamila. E così Reggio divenne teatro di una guerriglia urbana senza precedenti.  

Questo pomeriggio sul lungomare Falcomatà, al cospetto del monumento che ricorda i martiri della rivolta, dopo il ricordo dell'Amministrazione comunale, è seguita la commemorazione promossa dal Comitato 14 Luglio. I Circoli Fratelli d'Italia, il Centro studi tradizione partecipazione, Fiamma tricolore, Gioventù nazionale, Nuovo fronte politico, Reggio Futura e Stanza 101, hanno deposto un omaggio floreale in ricordo delle vittime che persero la vita durante la rivolta: il ferroviere Bruno Labate, il poliziotto Vincenzo Curigliano, l’autista di autobus Angelo Campanella, l’agente della celere Antonio Bellotti e il barista Carmine Iaconis. La cerimonia si è poi spostata alla stele del senatore Ciccio Franco.

Agliano: "La rivolta è un valore per questa città, i giovani dovrebbero studiarla a scuola"

Il programma delle iniziative

Il cerimoniale per il 52esimo anniversario dei moti proseguirà sabato 16 luglio, alle ore 18, in piazza S. Anna con l'incontro “La Rivolta di Reggio, un'occasione mancata per il sud Italia” a cura del Centro studi tradiizone partecipazione. Lunedì 18 luglio al Lido Pepys si terrà il convegno "Reggio Città Metropolitana, un territorio da esaltare”, a cura del circolo Fdl Antonio e Ciccio Franco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città ricorda i "moti" del 1970: la commemorazione sul Lungomare

ReggioToday è in caricamento