rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Vicenda commissari Asp, Marziale: "Giuste le critiche del deputato Cannizzaro"

Il garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza è al fianco del parlamentare qualora ntendesse acquisire materiale per consolidare la forza  della sua iniziativa parlamentare sull’Asp di Reggio Calabria"

“Penso che la critica lanciata dal deputato reggino Francesco Cannizzaro, sull’ assenza dei commissari Asp, debba assumere connotazioni che si collocano ben oltre la politica e diventino osservazione sociale di un dramma destinato a perpetuarsi ben oltre l’emergenza del coronavirus".

Lo afferma il sociologo Antonio Marziale, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, che ribadisce: "Più volte ho perorato cause riguardanti bambini autistici, diabetici o con altre patologie, ma al di là di risoluzioni estemporanee e non destinate a stabilizzarsi nel tempo, non ho riscontrato altro.

Mi sono sentito dare rassicurazioni con tanto di cordiale e cortese stretta di mano, per poi nemmeno il tempo di tornare in ufficio e prendere atto della drammatica vacuità degli impegni assunti. Per giunta - prosegue Marziale - senza interlocutori in grado di poter ovviare nell’immediato, perché i commissari rispondono al ministero dell’Interno e poco o addirittura niente a quello della Salute".

Secondo il garante, "non è possibile assoggettare i bisogni primari delle persone, soprattutto dei piccolini, a logiche esclusivamente di contenimento economico e finanziario, quando, peraltro, lo Stato chiede ai calabresi, come ai lombardi, il pagamento delle tasse per poter erogare i servizi.

I commissari hanno abbandonato la città

È vero che Milano sta scoppiando per la grave situazione determinata dalla pandemia virale, ma è altresì vero che il sistema è strutturalmente consolidato, regge. Qui i bambini diabetici, molto spesso figli di famiglie indigenti, si vedono negare in faccia ogni santo giorno il diritto dei kit salvavita che costano meno di un chewing-gum. E allora ben venga ogni iniziativa che il deputato Cannizzaro vorrà intraprendere, perché essa rappresenta uno dei veri problemi di questo territorio, il più sensibile".

"Un Garante per l’infanzia e l’adolescenza è "cerniera" di congiunzione tra i problemi dei bambini e le istituzioni chiamate a risolverle, pertanto - conclude il sociologo - ringrazio e rimango a disposizione dell’onorevole Cannizzaro qualora intendesse acquisire materiale per consolidare la forza  della sua iniziativa parlamentare sull’Asp di Reggio Calabria in un’ottica di squadra, l’unica in grado di affrancare questa Città metropolitana, questa regione, da eterni quibus".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda commissari Asp, Marziale: "Giuste le critiche del deputato Cannizzaro"

ReggioToday è in caricamento