Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Bagnara Calabra

I Carabinieri pongono i sigilli al porto dopo controlli su condizioni lavorative e ambientali

All'attività, coordinata dal colonnello Marco Guerrini, hanno preso parte i militari del Nucleo operativo ecologico, quelli del Nucleo subacqueo di Messina e quelli del Nucleo ispettorato del lavoro

Il porto di Bagnara è stato controllato in superficie e sotto il pelo dell’acqua dai Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria. Gli uomini del colonnello Marco Guerrini sono stati impegnati nell’area costiera, al fine di verificare le condizioni ambientali e lavorative del porto. Al termine dei controlli, effettuato in collaborazione fra varie specialità del corpo, l’intera area portuale è stata posta sotto sequestro.

L’intervento è scaturito dall’attività informativa della locale stazione Carabinieri, e che è stato effettuato con l’imprescindibile contributo delle specialità dell’Arma: in azione i Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Reggio Calabria, al fine di verificare danni ambientali, i colleghi del Nucleo subacqueo di Messina, che hanno scandagliato i fondali per valutarne eventuali compromissioni e i militari del Nucleo ispettorato del lavoro reggino, i quali hanno effettuato delle approfondite verifiche sulla liceità degli impieghi e delle condizioni lavorative nell’attracco di Bagnara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Carabinieri pongono i sigilli al porto dopo controlli su condizioni lavorative e ambientali

ReggioToday è in caricamento