Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, risalgono i casi positivi in Calabria: 450 nuovi contagi e otto decessi

Le persone risultate positive sono 62.304 dall'inizio della pandemia. Nella provincia di Reggio Calabria rilevati altri 98 casi. La Calabria, con l'Rt pari a 0,74, da lunedì 10 maggio passerà in zona gialla

Anche se non si attenua la curva dei contagi da Covid, la Calabria, si lascia finalmente alle spalle la fascia arancione e approda in zona gialla. Il ministro della Salute Roberto Speranza, su indicazione del monitoraggio della cabina di regia, firmerà in serata le nuove ordinanze che saranno in vigore da lunedì 10 maggio.

In Calabria, con l'Rt pari a 0,74, il più basso d'Italia insieme alla Sardegna, e una classificazione complessiva del rischio "moderata, ad alta probabilità di progressione", sono 450 i nuovi casi positivi, a fronte di 4.376 tamponi su 3.542 soggetti testati.

Non si fermano purtroppo i decessi nei reparti ospedalieri: otto le vittime registrate, rispettivamente quattro a Cosenza, una a Catanzaro e Vibo Valentia e due a Crotone, con il totale che raggiunge quota 1.064 dall'inizio della pandemia. E' quanto comunica il bollettino giornaliero del dipartimento regionale Tutela della Salute.

I dati 

I positivi raggiungono un totale di 62.304, dopo 797.509 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative sono in tutto 674.780. 

Ricoveri in discesa (-2) nelle terapie intensive con un totale di 36 pazienti, mentre si alza il numero in area medica (+2, 428),  quello degli isolati a domicilio (+180, 13.368) e dei casi attivi (13.832); sempre in crescita i guariti (+262) con un complessivo di 47.408.

I casi nelle province

Sempre in testa la provincia di Cosenza, con 187 nuovi contagi, seguita da Reggio Calabria 98, Catanzaro 87, Crotone 60 e Vibo Valentia 18. Altra Regione o Stato estero 0. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 2.329 (92 in reparto, 24 nel presidio di Gioia Tauro, 7 in terapia intensiva, 2.194 in isolamento domiciliare); casi chiusi 18.683 (18.388 guariti e 295 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.700 (45 in reparto AO, 7 al presidio di Lamezia, 18 al policlinico Mater Domini, 10 in terapia intensiva, 2.620 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.497 (6.361 guariti e 126 deceduti); Cosenza: casi attivi 7.470 (102 in reparto AO, 35 nel presidio di Rossano, 3 in terapia intensiva al presidio di Rossano, 19 ad Acri, 18 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 16 in terapia intensiva, 7.277 in isolamento domiciliare); casi chiusi 13.371 (12.892 guariti e 479 deceduti); Crotone: casi attivi: 828 (35 in reparto e 793 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 4.943 (4.861 guariti e 82 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 437 (21 in reparto e 416 in isolamento domiciliare; casi chiusi 4.663 (4.581 guariti e 82 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 68 in isolamento domiciliare; casi chiusi 325 (325 guariti). 

I dati elaborati dal dott. Luca Fusaro

Grafico Incidenza dei nuovi casi ogni 100.000 abitanti-2

Note dalla Regione

"Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile".

Che cosa si può fare in zona arancione

Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, risalgono i casi positivi in Calabria: 450 nuovi contagi e otto decessi

ReggioToday è in caricamento