Coronavirus, i Nas intensificano i controlli: sequestrata struttura socio assistenziale

Deferita la legale rappresentante, nonostante un'ordinanza di sospensione attività emessa dal comune nel maggio 2020, la stessa aveva continuato l'esercizio di assistenza agli anziani, nella struttura dodici ospiti anziché sei

Controlli dei Carabinieri del Nas

Con il progressivo aumento della diffusione epidemica da Covid-19, è stato rafforzato, su esplicita richiesta del Ministro della Salute, Roberto Speranza, il dispositivo dei Carabinieri dei Nas dedicato al controllo dei servizi devoluti all'ospitalità e alla cura delle persone anziane che si trovano in condizione di particolare vulnerabilità fisica, in ragione dell’età e della sussistenza di pregresse patologie.

Nell'ultima settimana, d'intesa con il Ministero della Salute, pertanto, è stata realizzata un'intensa campagna di verifiche che ha portato all'esecuzione di 232 ispezioni presso strutture sanitarie e socio-assistenziali, quali Residenze Sanitarie Assistite e di lungodegenza, case di riposo, comunità alloggio, ecc., con la finalità di accertare la regolare attuazione delle misure di contenimento e prevenzione alla diffusione epidemica e, nel contempo, individuare eventuali situazioni di insufficiente erogazione di servizi assistenziali e di mancato possesso dei titoli abilitativi professionali da parte degli operatori, propedeutici a episodi di omessa custodia e maltrattamento.

I controlli hanno interessato anche il territorio di Reggio Calabria. I Nas reggini hanno deferito la legale responsabile di struttura socio assistenziale poiché, nonostante un'ordinanza di sospensione attività emessa dal comune nel maggio 2020, la stessa aveva continuato l'esercizio di assistenza agli anziani, ospitando peraltro 12 degenti anziché 6, seppure in presenza di carenze strutturali ed organizzative, mancanza di personale qualificato e presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione e scaduti di validità, destinati alla somministrazione degli ospiti. Al termine dell'intervento ispettivo, è stato seguito il sequestro penale della struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il pm Musolino boccia i commissariamenti: "Fallimento a tutto tondo"

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • 'Ndrangheta, sigilli alla "Pescheria del viale" e ai conti di Alfonso Molinetti e dei familiari

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Le menti del "Farmabusiness" avevano puntato anche la Città dello Stretto

Torna su
ReggioToday è in caricamento