rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Comune

Dup, voto favorevole in commissione bilancio per le proposte di delibera

Nel Documento unico di programmazione 2024/20206 devono trovare indicazione gli indirizzi strategici ed operativi dell’ente e dei relativi organismi strumentali

Approvato, nel corso della seduta odierna della commissione Bilancio del Comune di Reggio Calabria, presieduta da Giuseppe Cuzzocrea, le proposte di deliberazione relative al Dup 2024/2026, ossia il Documento unico di programmazione nel quale devono trovare indicazione gli indirizzi strategici ed operativi dell’ente e dei relativi organismi strumentali. 

L’approvazione è avvenuta con 12 voti favorevoli, 3 astenuti e 7 contrari.

Com’è noto, la normativa che regolamenta il Dup prevede che lo stesso si articoli in due sezioni: una sezione strategica ed una operativa. 

La sezione strategica mira a sviluppare e concretizzare le sfide di mandato contenute nelle Linee programmatiche quinquennali e individua, in coerenza con tali indirizzi, i principali programmi strategici del Comune da perseguire e realizzare nel corso del periodo residuo di mandato e le collegate aree di responsabilità politica e tecnica. 

La sezione operativa si suddivide a sua volta in due parti: una prima, definita generale, con la quale si declinano i Programmi strategici in progetti da realizzare nell’arco del triennio; una seconda sezione, denominata settoriale, comprende la programmazione delle opere pubbliche, del fabbisogno di personale, delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio nonché degli acquisti di beni e servizi.

Nello specifico, il Dup del Comune di Reggio Calabria, nella sezione strategica, esamina tanto le condizioni esterne quanto quelle interne all’ente.

Nel primo caso ci si riferisce a tendenze demografiche, economiche e sociali, alla distribuzione territoriale. Quanto alle condizioni interne, essere riguardano il patrimonio culturale, i luoghi della cultura e del turismo, la salute economica, il modello di governance e gli indirizzi generali sul ruolo degli organismi partecipati, ma anche un nuovo corso della gestione del servizio idrico integrato e della raccolta dei rifiuti. 

A seguire la sezione operativa suddivisa per aree tematiche.

Il Dup è stato presentato nelle sue linee generali, nel corso delle precedenti sedute della prima commissione consiliare, dal direttore generale del Comune di Reggio Calabria, Demetrio Barreca, e dalla responsabile del settore Programmazione strategica, governance e performance management, Anna Crea. 

Sono state delineate le coordinate strutturali e gli obiettivi fissati con il Dup e sono anche state illustrate le tappe successive fino alla definitiva approvazione da parte del Consiglio.

Un aspetto rimarcato con particolare evidenza da Crea è quello riguardante la sezione strategica, dove un’ampia parte è relativa al personale dell’amministrazione comunale, cui, di recente, si sono aggiunte 130 unità neo assunte che sono andate a mitigare le criticità derivanti dalle carenze di organico. 

È stato inoltre sottolineato lo “stato di salute” dell’Ente da poco uscito dal piano di riequilibrio.

Quanto alle società partecipate, l’occasione è stata utile anche per fare un punto sulla situazione patrimoniale ed economica.
È toccato, invece, alla dirigente del settore Patrimonio, Concettina Siciliano, nella seduta del 22 marzo scorso, illustrare la parte del Dup relativa a piano di alienazione degli immobili comunali che, rispetto al passato, ha visto una rimodulazione tenendo conto degli obblighi assunti dall’amministrazione e dei piani di dimissione in corso.

“La linea da garantire – ha affermato l’assessore comunale al bilancio, Domenico Battaglia, nel corso della sua audizione avvenuta ieri – è quella del rilancio degli investimenti, tenendo presenti quelli che sono i paletti cui l’ente deve attenersi”. 
In tal senso, ha proseguito l’assessore, “si sta lavorando per un rilancio delle società Hermes e Castore, anche con riferimento al servizio idrico, così da far transitare del personale in Sorical e Arrical”.

“Si punterà poi a trasformare Hermes in agenzia di riscossione, ma si è anche pensato a come prevedere delle agevolazioni sui tributi per le categorie più disagiate”. 

Battaglia ha poi posto l’accento sulla necessità di abbattere i crediti di dubbia esigibilità per ridurre il disavanzo. Quanto ai fondi derivanti da Pnrr, Agenda urbana e Pon Metro Plus, “ci sono circa 420 milioni di euro da investire” ha concluso l’assessore.
Nella giornata odierna, dunque, l’approvazione delle proposte di deliberazione relative al Dup da parte della commissione bilancio. 

Il presidente Cuzzocrea ha ringraziato i consiglieri intervenuti per il contributo offerto alla discussione ed al confronto su un documento che, ha ribadito, “si pone come strumento fondamentale per gli enti locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dup, voto favorevole in commissione bilancio per le proposte di delibera

ReggioToday è in caricamento