rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
La novità

Fs rinnova la flotta, otto miliardi per mettere su rotaia il nuovo Blues

Il convoglio ibrido progettato e costruito da Hitachi Rail è pronto ad entrare in esercizio a fine anno

Avanti tutta sui treni regionali. Le Fs spa accelerano sul rinnovo, ammodernamento e potenziamento della flotta con investimenti pari a 8 miliardi. È questo l’impegno finanziario previsto dal nuovo piano industriale 2022- 2031 del gruppo che prevede complessivamente 800 nuovi treni: si tratta di nuovi 500 treni e altri 300 già ordinati e in via di consegna.

A indicarlo è l’amministratore delegato di Trenitalia, Luigi Corradi, parlando con la stampa a Innotrans che ha visto oggi il battesimo del nuovo treno Blues, il nuovo treno ibrido progettato e costruito da Hitachi Rail, pronto ad entrare in flotta a fine anno. Un ingresso, questo, che rafforza il deciso cambio di passo intrapreso dal gruppo negli anni scorsi con I treni Rock e Pop.

Arriva, dunque, Blues che debutterà entro il 2022 sulle linee ferroviarie di Sicilia e Sardegna e nel corso del 2023 progressivamente sarà a disposizione dei passeggeri di Toscana, Lazio, Calabria e Friuli-Venezia Giulia. Complessivamente, arriveranno 110 convogli.

“È un investimento molto forte nel regionale e prevediamo una concentrazione soprattutto di prossimi anni con investimenti di 2 miliardi l’anno”, spiega Corradi. “se prima l’investimento grosso era stato sull’alta velocità, ora investiamo in modo più forte nel regionale. E , dopo Rock e Pop, con Blues abbiamo voluto guardare avanti”, sottolinea Corradi.

Il Blues è a tutti gli effetti un’importante evoluzione degli attuali treni diesel in servizio in Italia grazie alla tecnologia ibrida, con pantografo elettrico e batterie, che si traduce in prestazioni all’avanguardia. Un treno ancora più sostenibile per il ridotto impatto ambientale e per la maggiore attenzione sociale essendo il primo convoglio regionale che può essere attrezzato per offrire alle famiglie un’area dedicata interamente ai bambini così da soddisfare le esigenze di chi viaggia con i più piccoli per rendere il viaggio un’esperienza ancor più divertente.

I nuovi treni, espressione delle competenze ingegneristiche di Trenitalia e Hitachi, sono prodotti negli stabilimenti italiani di Pistoia e Napoli. Possono raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/sec2 e ospitare fino a 300 persone sedute nella composizione a quattro carrozze. Il design innovativo sia all’interno sia all’esterno del treno fa del Blues uno dei convogli più all’avanguardia nel mondo del trasporto ferroviario.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fs rinnova la flotta, otto miliardi per mettere su rotaia il nuovo Blues

ReggioToday è in caricamento