rotate-mobile
L'agguato / Gioia Tauro

Gioia Tauro, omicidio Lo Prete: fermato un uomo

Proseguono le indagini ma dalle prime ipotesi il movente dovrebbe essere legato alla droga

Proseguono le indagini per trovare chi ha ucciso il cinquantenne Massimo Lo Prete venerdì sera mentre stava per fare benzina al distributore di Gioia Tauro. 
I carabinieri, che subito sono intervenuti sul luogo dell'agguato, dopo le prime indagini,hanno fermato un uomo che dovrebbe essere legato agli ambienti della criminalità locale. 

Gli elementi raccolti dall'Arma sono stati messi a disposizione dell'autorità giudiziaria. Ancora non sono state rese note le generalità dell'uomo. Nelle prossime ore la Procura di Palmi, guidata da Emanuele Crescenti, deciderà che provvedimento assumere. Le indagini al momento restano aperte anche se, stando a quanto riferisce l'Ansa, l'omicidio potrebbe essere maturato in ambienti legati alla droga. 

Massimo Lo Prete è stato ucciso mentre era a bordo della propria auto, una Fiat Panda, ferma vicino alla pompa di benzina del distributore, da qualcuno che gli ha sparato contro con un'arma da fuoco. Già noto alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti, Lo Prete gestiva un'attività di autonoleggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioia Tauro, omicidio Lo Prete: fermato un uomo

ReggioToday è in caricamento