rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Sanità

Soccorso d'urgenza, aveva inalato un ago: bambino salvato al Gom

Si era conficcato nel bronco lobare inferiore, subito l'intervento in anestesia generale

Aveva accidentalmente inalato un ago, è finito così al Grande ospedale metropolitano, in Chirurgia toracica, un bambino.

Nei giorni scorsi, infatti, l’equipe della Uoc di Chirurgia Toracica, diretta dal dottor Baldassare Mondello,  ha eseguito una broncoscopia in anestesia generale in soccorso al bambino.

La broncoscopia, effettuata con l’assistenza degli anestesisti Marilena Napolitano e Pasquale Palumbo, e dei tecnici di Anestesia, Angela Solano e Vincenzo Trunfio, ha evidenziato l'estremo distale adeso alla parete del bronco principale di sinistra e la testa dell'ago conficcata nel bronco lobare inferiore.

L'estrazione, che presentava un notevole grado di difficoltà per la sede e, soprattutto,  per le caratteristiche del corpo estraneo, è stata effettuata dal direttore di Chirurgia Toracica in sinergia con gli anestesisti e l'equipe infermieristica (strumentista: Francesca Ragona; infermiere di sala: Fabrizio Longo). 

Il corpo estraneo è stato rimosso in urgenza, prevenendo temibili complicanze quali la perforazione di un’arteria o vena polmonare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso d'urgenza, aveva inalato un ago: bambino salvato al Gom

ReggioToday è in caricamento