rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
La convocazione

Cambio al vertice dell’Istituto Nazionale Azzurro: al via le elezioni

L'organismo si riunirà il prossimo 16 settembre. Il presidente uscente Festicini ha comunicato al direttivo la ferma volontà di non ricandidarsi per il secondo mandato, dalla durata quinquennale

Il prossimo 16 settembre all’interno dell’Istituto Nazionale Azzurro sarà eletto il nuovo presidente, che sostituirà l’attuale Lorenzo Festicini, reggino lungimirante che nel 2017 ha idealizzato, creato è fortemente voluto l’Ina, istituzione che negli anni alla sua guida ha raggiunto risultati straordinari, divenendo organismo di riferimento per enti ed istituzioni ecclesiastiche e governative internazionali.

Sicuramente la nuova direzione verrà conferita ad un soggetto, che, come, il suo predecessore e fondatore, sarà in simbiosi con lo Stato e la Santa Sede “vicino alla gente e per la gente”. Un uomo tenace e con l’animo nobile che dedica la propria vita per disseminare il bene, e dalle grandi virtù innamorato per la “Pace”.

In una riunione svolta qualche giorno fa il presidente Lorenzo Festicini ha comunicato al direttivo Ina la ferma volontà di non ricandidarsi per il secondo mandato, dalla durata quinquennale. Tante soddisfazioni che i componenti dell' Istituto Nazionale Azzurro hanno ricevuto, e sicuramente, continueranno ad incassare per l'aiuto a favore dei più bisognosi.

Tutti i membri sposano quei principi e ideali di amore che coadiuvato alla pace, alla gioia, per essere un punto di riferimento. I membri Ina sono servi indiscussi della Santa Sede e dello Stato, dediti agli ideali divini che si ramificano all’interno dei propri cuori e dell’anima, ma anche madri e padri di famiglia, giovani e anziani, sacerdoti attenti, impegnati nell’ascolto e permeabili al messaggio del Vangelo.

Tutti i componenti respirano un’aria in un clima di autentica fratellanza cristiana, veri e propri missionari che senza scopi o interessi personali portano avanti una missione accanto a quei momenti luminosi e di condivisione radunati per vivere un’esperienza secondo il vangelo.

Un sogno avverato che verrà condiviso ancora negli anni avvenire dai componenti dell’Istituto Nazionale Azzurro, dove la figura del nobile presidente Lorenzo Festicini sicuramente non verrà dimenticata, anzi è già scolpita nei cuori di chi ha avuto l’onore di stargli accanto e di sentire il forte profumo del suo amore che diffonde in modo incondizionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice dell’Istituto Nazionale Azzurro: al via le elezioni

ReggioToday è in caricamento