Cronaca

Dopo la proroga del commissariamento, i Cinque stelle chiedono una nuova triade

I deputati Giuseppe D'Ippolito e Paolo Parentela si rivolgono al ministro Lamorgese per chiedere la rotazione all'Asp reggina: "Certificato l'assoluto fallimento dei commissari"

L'Azienda sanitaria provinciale

"E' significativa la proroga dello scioglimento dell'Asp di Reggio Calabria da parte del Consiglio dei ministri. Il Governo ha confermato il livello di attenzione sulla sanità calabrese, che va rilanciata a partire dalla legalità". Lo affermano in una nota i deputati M5S Giuseppe d'Ippolito e Paolo Parentela, che in merito all'azienda sanitaria provinciale reggina avanzano tuttavia anche un'altra richiesta: "Come già aveva evidenziato il collega del Movimento 5 Stelle Francesco Sapia, occorre sostituire al più presto i commissari dell'Asp, che non hanno affrontato a modo l'emergenza Covid, addirittura 'scappando', né i vecchi e purtroppo permanenti problemi gestionali, organizzativi, contabili e assistenziali dell'azienda".

"Pertanto ci appelliamo al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese - spiegano i deputati pentastellati - perché provveda alla nomina di nuovi commissari, date le pesanti criticità che ancora si riscontrano nell'Asp di Reggio Calabria, confermate dalla recente relazione del commissario alla Sanità regionale, Saverio Cotticelli, in cui si certifica il fallimento assoluto dell'attuale commissione straordinaria aziendale, che non ha ratificato i bilanci dal 2013 al 2018 e addirittura aveva chiesto il dissesto dell'ente per scaricare le proprie responsabilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la proroga del commissariamento, i Cinque stelle chiedono una nuova triade

ReggioToday è in caricamento