menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Talarico in consiglio regionale

Franco Talarico in consiglio regionale

Il Consiglio dei ministri notifica alla Regione la sospensione di Franco Talarico

L'ex assessore al bilancio è finito agli arresti domiciliari dal giorno del blitz anti 'ndrangheta "Basso profilo" della Dda di Catanzaro. Il provvedimento decorre dal 13 gennaio

È stato notificato alla giunta e al consiglio regionale il decreto con il quale la Presidenza del consiglio dei ministri sospende, «a decorrere dal 13 gennaio 2021», l’assessore regionale al Bilancio Francesco Talarico, finito agli arresti domiciliari per decisione del gip distrettuale di Catanzaro nell’inchiesta “Basso Profilo”.

Il provvedimento, che porta la data del 2 febbraio, richiama la Legge Severino, che «prevede la sospensione di diritto dalle cariche di presidente della giunta regionale, assessore e consigliere regionale, quando è disposta l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari».

Talarico è accusato dalla Dda di Catanzaro di aver ricercato il sostegno dei clan di ‘ndrangheta di Reggio Calabria nelle elezioni politiche del 2018 (era candidato all’uninominale per il centrodestra) e di aver fatto parte di un comitato d’affari che avrebbe puntato a ottenere, grazie agli agganci politici garantiti anche dalla presenza del leader calabrese dell’Udc, commesse in appalti pubblici e società in house.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento