rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
La sentenza / Rizziconi

Due condanne all'ergastolo per l'omicidio del fratello del pentito Bruzzese

Queste le condanne inflitte in primo grado, con rito abbreviato, a Francesco Candiloro e Michelangelo Tripodi ritenuti responsabili del fatto di sangue consumatosi a Pesaro nel giorno di Natale del 2018

Due condanne per coloro che sono ritenuti gli esecutori materiali dell'omicidio di Marcello Bruzzese, fratello del collaboratore di giustizia calabrese Girolamo Bruzzese, ucciso in centro a Pesaro nel giorno di Natale del 2018.

La pena, come scrive l’Ansa, è stata inflitta in primo grado, con rito abbreviato, a Francesco Candiloro e Michelangelo Tripodi per omicidio volontario premeditato con l'aggravante mafiosa.

Secondo la ricostruzione dell'accusa, rappresentata dalla dalla procuratrice Monica Garulli e dai pm Paolo Gubinelli e Daniele Paci, si sarebbe trattato di una vendetta trasversale per conto della cosca calabrese Crea di Rizziconi. 

In particolare l'intimidazione avrebbe avuto come obiettivo Girolamo Bruzzese, pentito che dal 2003 ha testimoniato in processi di 'ndrangheta. Per un presunto complice dei due imputati, Rocco Versace, c'è un procedimento parallelo a Pesaro con l'accusa di aver concorso nella preparazione dell'agguato. 

Le difese, come riporta l’Ansa, hanno respinto le accuse e contestato il quadro di indizi ricostruito dalla Procura. La gup ha concesso alle parti civili un risarcimento danni con provvisionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due condanne all'ergastolo per l'omicidio del fratello del pentito Bruzzese

ReggioToday è in caricamento