rotate-mobile
Cronaca Oppido Mamertina

Oltre cinquecento piante di marijuana scoperte e distrutte dai Carabinieri reggini

L'ennesimo rinvenimento estivo di una piantagione è stato registrato nelle campagne di Oppido Mamertina, la droga raccolta e immessa nel mercato irregolare avrebbe fruttato 250 mila euro

Ancora una piantagione di canapa indiana scoperta, sequestrata e distrutta dai militari dell’Arma in provincia di Reggio Calabria. Questa volta i controlli serrati hanno portato al rinveimento, nella frazione Castellace di Oppido Mamertina, in località Quarantano, i Carabinieri della Compagnia di Palmi, dell’ottavo Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia e dello squadrone eliportato Cacciatori “Calabria” di una piantagione composta da circa 500 piante di Marijuana,  dell’altezza media di circa un metro cadauna in pieno stato vegetativo ed un peso complessivo di 150 circa che avrebbe  fruttato sul mercato della droga illeciti profitti sino ad un importo di circa 250 mila euro. 

Nelle immediate adiacenze è stato altresì rinvenuto un impianto di irrigazione in stato di efficienza e vari attrezzi agricoli verosimilmente utilizzati per l’illecita coltivazione. La piantagione era stata occultata tra la fitta vegetazione ed è stata rinvenuta a conclusione di una vasta attività di rastrellamento svolta sinergicamente dai militari a seguito di mirato servizio coordinato dalla compagnia Carabinieri di Palmi.

La piantagione, previa campionatura, è stata distrutta in loco mentre i campioni prelevati, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati sequestrati e saranno successivamente trasmessi al Ris di Messina per le analisi tossicologiche del caso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre cinquecento piante di marijuana scoperte e distrutte dai Carabinieri reggini

ReggioToday è in caricamento