rotate-mobile
Giovedì, 30 Marzo 2023
Controlli / Santo Stefano in Aspromonte

Gambarie è più sicura grazie al Soccorso alpino della Guardia di finanza

Il comandante provinciale Maurizio Cintura ha rinforzato il dispositivo di controllo e vigilanza

Il comando provinciale della Guardia di finanza di Reggio Calabria, guidato dal generale Maurizio Cintura, ha rinforzato il dispositivo di controllo e vigilanza a Gambarie d'Aspromonte, garantendo la presenza di pattuglie nella piazza principale e nelle aree di parcheggio limitrofe agli impianti sciistici visto il notevole afflusso, specialmente nei fine settimana, di migliaia di turisti.

Unitamente al personale "ordinario", sono stati impiegati, per garantire la sicurezza sulle piste, militari specializzati del "Soccorso alpino della guardia di finanza" in forza al comando provinciale di Cosenza, che ha competenza regionale.

Il Soccorso alpino della guardia di finanza, “Polizia della montagna”, conta 28 stazioni dislocate su tutto lo stivale e sulle isole maggiori: dalle Alpi agli Appennini, sull’Etna, in Sardegna e anche in Aspromonte. I suoi operatori svolgono funzioni di pubblico soccorso e di protezione civile.

La tecnologia, poi, rappresenta un particolare punto di forza del soccorso alpino: i militari del Soccorso alpino della guardia di finanza, infatti, fanno costantemente uso di apparecchiature sofisticatissime, come ad esempio quelle utilizzate per il monitoraggio della rete cellulare o i sistemi a pilotaggio remoto (droni), indispensabili per localizzare il più rapidamente possibile persone in pericolo, disperse o scomparse.

Il Soccorso alpino della guardia di finanza opera con professionalità e coraggio per la salvaguardia della vita umana, affrontando rischi e fatiche in ogni situazione d’emergenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambarie è più sicura grazie al Soccorso alpino della Guardia di finanza

ReggioToday è in caricamento