rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
L'iniziativa

Processo Miramare, "Reggio Futura" presenta una denuncia alla procura e alla Corte dei conti

Il presidente Italo Palmara: "Sia fatta luce sulla mancata costituzione di parte civile del Comune"

"Reggio Futura", attraverso il suo presidente e legale rappresentante Italo Palmara, nei giorni scorsi ha presentato una denuncia querela alla procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria nonché un esposto al Procuratore Regionale della Corte dei conti aventi ad oggetto la mancata costituzione del Comune di Reggio Calabria nel processo Miramare.

“Nel corpo degli atti - si legge in una nota - Reggio Futura ha documentato il comportamento inerte dell’amministrazione di fronte a tutti i solleciti ricevuti. Comportamento questo che ha determinato per il Comune la definitiva decadenza dalla possibilità di costituirsi parte civile nel suddetto procedimento con conseguente grave danno erariale, posto che il procedimento si è concluso con la condanna di tutti gli imputati”.

Nella denuncia, come spiegano i vertici di “Reggio Futura”: “E’ stato altresì evidenziato il fatto che dalla mancata costituzione del Comune ne hanno tratto beneficio il sindaco e tutti gli altri imputati del processo Miramare che, in caso contrario, si sarebbero visti condannare, oltre che alla pena detentiva, anche all’obbligo di risarcire l’ente per tutti i danni morali e materiali patiti dall’ente”.

“È cosa certamente grave - si legge infine nella nota a firma di Italo Palmara - se un’amministrazione non si costituisce per mera negligenza, è ancor più grave se un’amministrazione si arroga il potere di costituirsi nei processi o meno, a suo piacimento e discrezione, a secondo di chi sia l’imputato. Per queste ragioni Reggio Futura ha chiesto agli organi preposti di fare luce sul punto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Miramare, "Reggio Futura" presenta una denuncia alla procura e alla Corte dei conti

ReggioToday è in caricamento