rotate-mobile
Poc Metro 2014-2020

Pulizia del litorale e pedane per le persone disabili: al via "spiagge accessibili"

Interventi in corso: prevista la rimozione di ingombranti, la pulizia degli arenili ed il posizionamento di passerelle per un più agevole accesso al mare in tutte le spiagge libere

Sono partiti nei giorni scorsi i lavori di pulizia e rifunzionalizzazione delle spiagge del litorale costiero di Reggio Calabria. L'intervento, finanziato nell'ambito del progetto "Spiagge accessibili", investimento Poc Metro nella programmazione 2014-2020, prevede la pulizia dell'intero litorale cittadino, a partire dalle aree maggiormente frequentate durante il periodo estivo da cittadini e turisti.

A darne notizia in una nota il sindaco facente funzioni Paolo Brunetti che, insieme al consigliere delegato al decoro urbano Massimiliano Merenda, ha seguito le fasi preliminari del progetto, con il rup Domenico Macrì ed il direttore dei lavori Giuseppe Beatino.

Cosa prevede l'intervento e le spiagge interessate

Si procederà alla pulizia dei litorali di Catona, Gallico, Sabbie Bianche, San Gregorio e Pellaro e al conferimento a discarica autorizzata, di arbusti, rifiuti ed eventuali ingombranti. Il progetto prevede anche un'attività di livellamento dell'arenile, al fine di consentire un più comodo utilizzo degli spazi da parte dei bagnanti, ma anche per la collocazione delle pedane e passerelle utili per un più immediato e sicuro accesso al mare di persone con disabilità o con mobilità ridotta.

Gli orari degli interventi

Per motivi di sicurezza, e per garantire la continuità nell'utilizzo degli arenili, durante queste settimane estive, da parte di cittadini e turisti, anche durante il periodo di pulizia del litorale, gli interventi saranno effettuati durante le ore notturne, tra le 23 e le 6 del mattino.

I lavori sono iniziati nei giorni scorsi con due squadre operative contemporaneamente durante le ore notturne. Le prime spiagge interessate dagli interventi sono state quelle di Catona, nella zona nord della città, e dell'area della Sorgente, nella zona sud, sulle quali si tornerà già nelle prossime ore per una pulizia più dettagliata.

I lavori proseguiranno, in modo simultaneo, sui litorali di Gallico e Pellaro, e successivamente San Gregorio e Bocale, e comunque laddove si ravvisino particolari necessità di intervento per pulizia e livellamento della spiaggia. A seguire, già nei prossimi giorni, sarà immediatamente attivata la procedura per il posizionamento delle passerelle per persone con disabilità e con mobilità ridotta.

Il commento di Brunetti e Merenda

"Il progetto spiagge accessibili può rappresentare certamente un intervento molto importante per un territorio come il nostro dove d'estate si registrano significative presenze sul litorale cittadino, non solo da parte dei residenti ma anche in ottica turistica.

Non si tratta - hanno spiegato - di una semplice pulizia degli arenili, attività che normalmente viene svolta annualmente dall'Amministrazione, ma di un intervento più profondo, volto a rimuovere tutti gli ostacoli che possano rappresentare un pericolo o un motivo di degrado sull'area del litorale e consentire il posizionamento di passerelle, nelle aree pubbliche, per l'accesso alla battigia di persone con disabilità, ma anche di anziani con mobilità ridotta o famiglie con passeggini che vogliono avvicinarsi al mare, fruendo in maniera comoda degli spazi delle spiagge libere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia del litorale e pedane per le persone disabili: al via "spiagge accessibili"

ReggioToday è in caricamento