rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
La lettera

Raccolta rifiuti, è scontro tra sindacati e Brunetti: "Non parteciperemo all'incontro"

Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel accusano l'assessore comunale all'ambiente di aver partecipato ad una trasmissione televisiva "a procedura aperta"

Non c'è solo il mancato passaggio tra Teknoservice ed Ecologia Oggi a generare confusione nel settore rifiuti a Reggio Calabria. Adesso si aggiunge anche la querelle tra i sindacati e il Comune, o meglio l'assessore all'ambiente Paolo Brunetti. 

In questo iter complesso e, a quanto sembra lungo, per il cambio gestore infatti, il Comune, ente appaltante, aveva avviato il dialogo non solo con le due società ma anche con i sindacati. 

Dopo altre riunioni, infatti, i sindacati Fp Cgil Fit Cisl Uiltrasporti e Fiadel avevano chiesto ed ottenuto un incontro, a Palazzo San Giorgio, con l'assessore Brunetti per lunedì 4 marzo. 

"Non andremo all'incontro - spiega Domenico Lombardo, della Uil Trasporti - non ha più senso incontrare l'assessore all'ambiente dopo il suo intervento ad una trasmissione televisiva".

L'accusa per Brunetti è di aver parlato in tv a procedura aperta. Così ecco che Francesco Callea della Fp Cgil, Giuseppe Spinelli, della Fit Cisl, Domenico Lombardo della Uil Trasporti e Giuseppe Triglia della Fiadel hanno preso carta e penna ed hanno inviato una comunicazione all'assessore Brunetti dove comunicano: "l’impossibilità di partecipare all’incontro, stante la grave mancanza di rispetto appalesatasi con il confronto televisivo al quale nelle sue funzioni di assessore all’ambiente ha partecipato, con una procedura complessa ancora in itinere e non definita, la cui fase prodromica è stata gestita e sottoscritta dalle sole Fp Cgil Fit Cisl Uiltrasporti e Fiadel ed, ancora, confronto al quale risultava presente un delegato sindacale di una sigla non sottoscrittrice del relativo Ccnl di settore".

Il riferimento è al sindacalista del sindacato Sul Antonello Errante, anche lui invitato a Reggio Tv, nella trasmissione Reggio Politik, condotta da Pasquale Romano. 

Dicono in sindacati: "Tutto ciò in spregio della conoscenza di un incontro ufficiale e concesso, richiesto dalle scriventi nelle sedi opportune, che viene ora ad essere completamente svuotato di contenuti e dignità".

Dunque niente incontro a Palazzo San Giorgio, almeno per il momento. "C'è da gestire il cambio appalto, - evidenzia Lombardo - e i sindacati sottoscrittori, a livello nazionale, siamo solo noi. La nostra priorità sono i lavoratori e mantenere quanto già acquisito, poi una volta che Ecologia Oggi si sarà insediata allora potremo parlare anche di contrattazione di secondo livello". 

Adesso c'è scontro, dunque, tra Palazzo San Giorgio e parti sociali ma sicuramente prevarrà la responsabilità, nell'interesse non solo dei lavoratori ma anche della città che da troppo tempo attende un servizio efficiente di raccolta rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti, è scontro tra sindacati e Brunetti: "Non parteciperemo all'incontro"

ReggioToday è in caricamento