rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Roccella Ionica

Sbarco migranti a Roccella, Cirielli: "25 agenti in quarantena, Lamorgese intervenga subito"

Per il commissario provinciale di FdI: "Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza per colpa della scellerata politica dei porti aperti attuata da Pd e M5S, che continuano a farsi prendere in giro dall’Unione Europa"

"Il Governo Conte sta mettendo in pericolo la salute delle Forze di Polizia impegnate ad affrontare i continui sbarchi di immigranti clandestini in Calabria e Sicilia. E’ davvero una vergogna". Lo dichiara, in una nota, il questore della Camera e presidente della Direzione nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: "Nella sola Calabria, dopo lo sbarco di migranti positivi a Roccella Jonica, almeno venticinque agenti sono in quarantena dopo essere stati a contatto con stranieri infetti; in Sicilia, invece, si sta registrando una grave carenza di personale del Corpo. Condivido, dunque, le preoccupazioni manifestate in queste ore dalla Federazione sindacale di polizia". 

Edmondo Cirielli-2Il questore auspica "un intervento immediato da parte del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e del ministro della Salute Roberto Speranza per tutelare con nuovo personale, strumenti e mezzi idonei i nostri uomini e le nostre donne in divisa, che rischiano di infettarsi e a loro volta di infettare i rispettivi familiari.

Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza per colpa della scellerata politica dei porti aperti attuata da Pd e M5S, che continuano a farsi prendere in giro dall’Unione Europa che, finora, solo con chiacchiere e pseudo accordi si è interessata del problema. Da anni Fratelli d’Italia con la sua leader Giorgia Meloni sostiene che l’unica soluzione possibile per garantire una maggiore sicurezza per tutti e stroncare definitivamente il business dell’immigrazione clandestina è il blocco navale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco migranti a Roccella, Cirielli: "25 agenti in quarantena, Lamorgese intervenga subito"

ReggioToday è in caricamento