menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Saverio Cotticelli

Saverio Cotticelli

Speranza pronto a sostituire Cotticelli, si va verso la nomina di un manager d'area

L'ex generale dell'Arma ha presentato le sue dimissioni, ora la palla passa al ministro della Salute che avrebbe scelto un tecnico vicino ad "Articolo Uno"

La parabola del generale Saverio Cotticelli alla guida della struttura commissariale per il piano di rientro dal deficit sanitario in Calabria si sta concludendo in questi minuti. Mentre noi scriviamo quello che fino all'intervista con il giornalista della trasmissione "Titolo quinto" era il commissario, mandato in Calabria dal premier Conte e dall'ex ministro Grillo per risanare la sanità, sta consegnando nelle mani di un furente Roberto Speranza le sue dimissioni irrevocabili.

Voci di palazzo raccontano di un ministro su tutte le furie per la pessima figura rimediata da Cotticelli, e quindi anche dal Governo, in diretta televisiva, tanto da intimare all'ex generale dell'Arma di dimettersi prima di essere cacciato a malo modo dal responsabile del dicastero della salute. Da quello che si è potuto apprendere, comunque, Saverio Cotticelli aveva ormai "le ore contante", nel senso che la sua sostituzione - anche come conseguenza della rimodulazione del Decreto Calabria - era nell'aria.

I sindaci della Città metropolitana chiedono le dimissioni di Cotticelli

Adesso, naturalmente, è in corso la scelta del successore di Saverio Cotticelli. Da quello che trapela la scelta dovrebbe cadere su un uomo di fiducia di Roberto Speranza. Un tecnico d'area, un manager del settore sanitario molto vicino ad "Articolo uno", non di origini calabresi, che già opera da diverso tempo in questo settore e, quindi, dovrebbe maneggiare con contezza la delicata materia sanitaria. Sul nome del sostituto di Cotticelli, invece, una parte del centrodestra calabrese, in queste ore, aveva fatto il nome di Bertolaso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento