rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
L'intervento / Bianco

Crinò e Occhiuto si impegnano: i treni non salteranno le stazioni della Locride

Dopo un'interlocuzione con Ferrovie dello Stato dal 25 dicembre si fermeranno alla stazione di Bianco altri 2 treni, e dal 14 gennaio anche altri 11 treni regionali nei giorni feriali

"Ho giudicato da subito inaccettabile la notizia della soppressione della fermata dei treni regionali presso la stazione di Bianco, piccolo centro della locride, in provincia di Reggio Calabria. Ma il compito della politica, quella buona, è tentare di risolvere i problemi, non quella di alzare inutili polveroni o incentivare inconcludenti polemiche. Così, come avevo annunciato, già nella giornata di ieri mi sono attivato, segnalando al presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, questa brutta storia e chiedendo un suo intervento per salvaguardare la mobilità dei cittadini di questo comune e di quelli limitrofi". Lo scrive in una nota Giacomo Pietro Crinò, capogruppo di ‘Forza Azzurri’ nel Consiglio Regionale della Calabria.

"Questa mattina - aggiunge - il presidente Occhiuto mi ha informato che, a seguito di sue interlocuzioni con i vertici di Trenitalia, dal 25 dicembre si fermeranno alla stazione di Bianco altri 2 treni, e dal 14 gennaio anche altri 11 treni regionali nei giorni feriali. In pratica, da metà gennaio 2023 avremo nuovamente tutti i treni che fermeranno presso il Comune della locride".

"Ringrazio il presidente della Regione per l’immediato interessamento e per aver trovato una soluzione concreta a questa vicenda, e soprattutto sono felice di poter dare questa bella notizia alla comunità di Bianco", conclude Crinò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crinò e Occhiuto si impegnano: i treni non salteranno le stazioni della Locride

ReggioToday è in caricamento