Domenica, 21 Luglio 2024
La nomina / Villa San Giovanni

La nomina del commissario Ranieri convince il gruppo di minoranza

Il cambio della guardia all'Autorità di sistema portuale dello Stretto è stato salutato positivamente: “La scelta di un professionista e tecnico del settore è la migliore possibile"

La nomina di commissario straordinario dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto del contrammiraglio Antonio Ranieri viene accolta con grande entusiasmo da parte della compagine di minoranza di centro destra in seno al consiglio comunale Villese.

Ciò è dovuto non solo alle “notevoli competenze del neo commissario Ranieri in materia, ma anche e soprattutto alla dimostrazione della volontà del governo centrale di affidare questo prestigioso e cruciale incarico a un tecnico del territorio. Un professionista che conosce in modo eccellente le problematiche e le potenzialità legate al ruolo, grazie alle sue eccezionali competenze e al suo prestigioso background di carriera e professionale".

Il commissario Antonio Ranieri, nonostante la giovane età, ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in costante crescendo. Ha svolto il ruolo di Direttore marittimo della Sicilia orientale e ha guidato gli uffici marittimi di Gioia Tauro, Manfredonia, Crotone e la direzione marittima della Calabria e della Basilicata tirrenica. Ha anche ricoperto l'incarico di Capo reparto del corpo delle Capitanerie di porto, oltre a essere stato membro del comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale, nella sua qualità di Direttore marittimo della Sicilia Orientale.

“La scelta di un professionista e tecnico del settore - si legge in una nota stampa firmata da Marco Santoro, Filippo Lucisano, Daniele Siclari, Stefania Calderone e Domenico De Marco - è quindi la migliore possibile, poiché consentirà di lavorare in stretta sinergia con gli organi regionali e nazionali del sistema portuale, realizzando le fondamentali opere infrastrutturali nell'area dello Stretto, che rappresentano da sempre gli obiettivi prioritari delle amministrazioni comunali che si sono succedute in riva allo Stretto”.

“È opportuno - si legge ancora - avviare fin da subito un concreto approccio istituzionale, anche da parte dei consiglieri comunali di minoranza dell'ente villese, al fine di sfruttare al meglio questa grande risorsa professionale e umana, espressione della nostra città. Ciò garantirà sicuramente la giusta valenza delle istanze del nostro territorio in ogni ambito di competenza”.

La minoranza desidera ricordare l’ultima delibera consiliare votata all’unanimità per far diventare Villa San Giovanni nel prossimo futuro una città a vocazione turistica con l’intermodalità dei trasporti nell’area dello Stretto moderna ed ecosostenibile, anche in vista dell’imminente inizio dei lavori del Ponte sullo Stretto.

“Al neo commissario Antonio Ranieri - si legge infine - giungano gli auguri di un buon lavoro, unitamente ai nostri complimenti per l'importante incarico ricevuto da un governo nazionale e regionale che dimostra ancora una volta lungimiranza nella scelta delle migliori competenze professionali e tecniche alla guida dell'ente principale che guiderà i percorsi di crescita delle politiche infrastrutturali dell'area dello Stretto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nomina del commissario Ranieri convince il gruppo di minoranza
ReggioToday è in caricamento