Mercoledì, 17 Luglio 2024
social

Parchi nazionali che vale la pena visitare? Nella top25 anche quello dell'Aspromonte

Scopri in che posizione si piazza nella classifica dei migliori pubblicata da Holidu

Con l'arrivo dell'autunno non fa che rafforzarsi il richiamo della natura e tra le mete più gettonate ci sono gli agriturismi  e i parchi nazionali. Ma quali sono i parchi nazionali che vale la pena visitare? A svelarlo lo studio Holidu, uno dei maggiori portali di prenotazione di case e appartamenti vacanza d’Europa che ha realizzato la classifica dei top 25 Parchi Nazionali d’Italia del 2023 per numero di sentieri e gradimento e al 24°posto della lista abbiamo il Parco nazionale dell'Aspromonte che risiede nel territorio reggino. Presenti anche rispettivamente  in 15° e 16° posizione il Parco nazionale del Pollino che risiede in Calabria e Basilicata e Parco nazionale della Sila Calabria dell'area cosentina.

Il Parco nazionale dell'Aspromonte è un gioiello naturale che sicuramente merita di essere esplorato come leggiamo nel sito ufficiale: "Suggestivi paesaggi, sentieri che si affacciano su panorami mozzafiato, un patrimonio geologico internazionale, immense foreste di alberi secolari, rarità floristiche e faunistiche di una biodiversità eccelsa. L'Aspromonte è cuore e passione, bellezza autentica, selvaggia, strettamente legata ad una identità storica immutata. Lembo meridionale della penisola italiana in continuità geografica con la dorsale appenninica da cui differisce per la presenza di rocce cristallino-metamorfiche, sormontate da numerose cime e diversi altopiani di origine sedimentaria.Il costante e tutt'ora attivo sollevamento fa dell'Aspromonte una delle aree geologicamente più attive del Mediterraneo, con la conseguente formazione di paesaggi scoscesi, gole e anfratti quasi inestricabili che si inerpicano a poca distanza dal mare fino a 2000 mt".

Lo studio nazionale nel dettaglio

Ogni parco nazionale offre un'opportunità unica per esplorare la bellezza naturale e la biodiversità dell'Italia, con paesaggi e habitat vari che invitano gli amanti della natura e gli escursionisti a scoprire la ricchezza del patrimonio naturale del nostro Paese.

Al primo posto della classifica si piazza il Parco nazionale dello Stelvio, situato nelle Alpi Orientali tra Trentino-Alto Adige e Lombardia, nonché il più grande parco nazionale d'Italia che comprende una vasta area montuosa con paesaggi spettacolari e una ricca fauna selvatica, ben 215 sentieri e un punteggio di 4,8 su Google Maps.

Medaglia d’argento è invece il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna sito tra Toscana ed Emilia-Romagna e noto per le sue foreste antiche, con alberi secolari e un ambiente naturale incontaminato oltre che per i suoi 128 sentieri e una valutazione di 4,8 su Maps.

Terzo gradino del Podio è invece del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il quale si estende tra Piemonte e Valle d'Aosta e che è noto per la sua popolazione di stambecchi e camosci, per i suoi 102 sentieri e per i suoi paesaggi alpini davvero mozzafiato.

Al quarto posto si posiziona invece il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano caratterizzato da una varietà di ecosistemi, una ricca biodiversità e dal maggior numero di sentieri per un Parco Nazionale italiano (ben 237), leggermente penalizzato dal punteggio su Maps che è di 4,7.

A chiudere la top 5 troviamo il Parco nazionale dei Monti Sibillini tra Marche e Umbria, con il suo imperdibile mix di montagne e altipiani, paesaggi naturali unici, tra cui spicca letteralmente il Monte Vettore, la vetta più alta della regione e 97 sentieri imperdibili. 

Sono quattro le regioni italiane nel cui territorio sono presenti ben 3 Parchi nazionali: una di queste regioni la Toscana (Foreste Cantinesi al secondo posto, Tosco-Emiliano al quarto e Arcipelago Toscano al 23mo), un’altra è il Lazio (Gran Sasso al sesto posto in comune con Abruzzo e Marche e il Parco Nazionale in comune con Molise e Abruzzo al settimo), l’Abruzzo (oltre ai due in comune con il Lazio, anche quello della Maiella al decimo posto) e la Sardegna (Orosei e Gennargentu al nono posto, La Maddalena all’11mo posto e Asinara al 20mo). Altre 7 regioni hanno 2 Parchi Nazionali ciascuna: Emilia-Romagna (Foreste Casentinesi e Tosco-Emiliano), Piemonte (Gran Paradiso e Val Grande al 17mo posto), Marche (Monti Sibillini al quinto posto e Gran Sasso al sesto), Puglia (Gargano al 13mo posto e Alta Murgia al 19mo posto), Campania (Cilento, Vallo di Diano e Alburni al 14mo posto e Vesuvio al 22mo posto), Calabria (Pollino al 15mo posto e Aspromonte al 24mo) e Basilicata (Pollino al 15mo posto e Appennino Lucano al 25mo). Altre 8 regioni con un Parco Nazionale ciascuna, tra cui si segnala il Parco nazionale dell’Isola di Pantelleria in Sicilia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi nazionali che vale la pena visitare? Nella top25 anche quello dell'Aspromonte
ReggioToday è in caricamento