Lunedì, 22 Luglio 2024
Il bando

Turismo montano, contributi alle scuole per i viaggi d'istruzione

La Regione Calabria ha preparato il bando aperto alle scuole. La vicepresidente Princi: "Vogliamo promuovere la conoscenza del nostro territorio"

“Visto il grande successo di numeri e di scuole regionali e nazionali aderenti, anche quest’anno, è stato pubblicato sul portale ufficiale della Regione Calabria l’Avviso pubblico, promosso dal Dipartimento turismo, avente ad oggetto: Viaggi di Istruzione per la promozione del turismo scolastico montano, che ha visto fortemente impegnato la direttrice generale, Antonella Cauteruccio, e tutto il personale del Dipartimento. Il bando è rivolto a tutti gli Istituti scolastici (statali e paritari) al fine di sensibilizzare gli studenti calabresi alla conoscenza diretta del proprio territorio per raggiungere una consapevole identità regionale”.

Ad annunciarlo è la vicepresidente con delega all’Istruzione, Giusi Princi, attraverso una nota inviata a tutti i dirigenti scolastici della Calabria e del Paese con la quale sono state invitate le scuole ad attingere al contributo regionale, quale importante occasione per facilitare lo scambio culturale tra giovani di realtà locali diverse, rendendoli messaggeri di valori culturali, storici e ambientali differenti.

“Si tratta – spiega la vicepresidente nella nota - di un’opportunità di aggregazione e condivisione delle grandi bellezze che, anche in chiave montana, sa offrire la Calabria. Ma c’è di più. La vera peculiarità di questo avviso sta nell’averlo quest’anno rivolto, oltre alle scuole calabresi, anche agli istituti scolastici di tutta Italia. Con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei nostri territori, incentivando anche un turismo scolastico destagionalizzato, occasione, tra l’altro, di forte impulso per il settore economico di tutta la Calabria. Con il presidente Roberto Occhiuto, che detiene la delega al Turismo, abbiamo già avviato interlocuzioni con gli assessori al ramo delle regioni interessate dal bando avviando percorsi di interesse comune, innescando un nuovo circuito di scambi culturali e reciproco supporto in termini di opportunità e sviluppo”.

Sarà possibile programmare ed effettuare i viaggi entro la data del 30 giugno 2024. Gli istituti scolastici potranno presentare una sola richiesta di contributo, accedendo direttamente alla piattaforma dedicata.

Il viaggio di istruzione dovrà ricadere all’interno di uno dei Comuni montani della Calabria. Le scuole potranno opzionare tra viaggio di 1 giorno, di 4 o di massimo 5 con settimana bianca, con pernottamenti in strutture ricettive in Calabria e con possibilità di selezionare un’attività/itinerario esperienziale tra: visite guidate in Parchi nazionali, Musei storici, religiosi, etnici, del territorio e delle tradizioni; siti di interesse archeologico, storico e religioso; percorsi didattici in aziende, opifici, laboratori e fattorie del territorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo montano, contributi alle scuole per i viaggi d'istruzione
ReggioToday è in caricamento