rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Sanità / Locri

Sopralluogo ospedale di Locri, la garante: "Ci sono importanti novità"

La rappresentante regionale Stanganelli ha incontrato il direttore sanitario facente funzione dell’ Asp di Reggio Calabria, Caridi. Dopo l'incontro i primi riscontri positivi

Novità importanti dopo il sopralluogo del garante regionale della salute Anna Maria Stanganelli, presso l’ospedale di Locri avvenuto nei giorni scorsi.

Questa mattina infatti, la garante ha incontrato il direttore sanitario facente funzione dell’ Asp di Reggio Calabria, Santo Caridi per confrontarsi circa le problematiche e le criticità rappresentate da parte della presidente del Comitato Difendiamo l’Ospedale Locri, Bruna Filippone e riscontrate dalla stessa garante nel corso della recente visita.

Il reparto di radiologia

In particolare nel corso dell’incontro, ci si è soffermati sulla situazione del reparto di radiologia, dove era stata segnalata carenza di personale; vista la disponibilità della dott.ssa Ramos Remont, in servizio presso la radiologia di Polistena, grazie alla sensibilità del direttore del reparto, Domenicantonio Cordopatri e del direttore sanitario del presidio di Polistena, Francesca Liotta, è stato disposto il trasferimento temporaneo della stessa da Polistena a Locri, che andrà così aggiungersi ai due medici presenti. Per quanto attiene invece la necessità di un sistema di
digitalizzazione moderno, tali interventi dovrebbero rientrare nell’ambito degli interventi previsti nel Pnrr, in materia di digitalizzazione.

Reparto di cardiologia

Per quanto attiene la cardiologia, è stata effettuata una disposizione di servizio per il dott. Vincenzo Amodeo, direttore del reparto di cardiologia di Polistena, il quale sovrintenderà le attività del reparto di Locri, a condizione, per come riferito dallo stesso, sentito per le vie brevi, della possibilità di essere supportato dal dott. Spanò, il quale aveva avanzato richiesta di prepensionamento e che già aveva operato nello stesso reparto, ma che darebbe la propria disponibilità a supportare il dott. Amodeo per rispondere ai bisogni dell’utenza e poter operare
serenamente e gestire le urgenze che provengono dal pronto soccorso.

Reparto di pediatria

In pediatria, dove si era registrata difficoltà sul piano dell’organico, il dott. Caridi ha comunicato alla garante che è stato aggiudicato il servizio alla nuova cooperativa, ciò dovrebbe consentire di coprire i turni dei reparti di pediatria sia di Locri che di Polistena.

Reparto di urologia

Per quanto attiene la richiesta veicolata dalla garante da parte del responsabile di urologia, dott. Gerace, relativamente alla possibilità di dotare il reparto di un laser per calcolosi, fondamentale per rispondere a bisogni importanti per l’utenza, il dott. Caridi ha dimostrato anche in questo caso sensibilità e disponibilità, invitando il dott. Gerace a presentare motivata richiesta per la dotazione dello stesso e per la manutenzione delle altre apparecchiature, richiesta che il dott. Caridi si è impegnato a trasmette al settore provveditorato per gli adempimenti di competenza, anticipando inoltre che a breve si dovrebbe procedere alla pubblicazione del bando come direttore dello stesso reparto.

Infine gli spazi destinati ai nuovi ambulatori per le visite intramoenia, si è in attesa dell’inserimento nel Cup delle agende Alpi, da utilizzare all’interno degli ambulatori dell’azienda stessa.

Il commento della garante regionale

"Sono molto soddisfatta - ha dichiarato Anna Maria Stanganelli - questi primi riscontri rappresentano significativi passi avanti per l’ ottimizzazione di prestazioni e servizi presso l’Ospedale di Locri. Grazie alla sinergia dell’Ufficio del garante con il direttore generale dell’ Asp di Reggio Calabria, Lucia Di Furia e all’operosità e alla sensibilità del direttore sanitario ff Caridi, che ho subito contattato dopo il sopralluogo e aver verificato personalmente le criticità che erano state segnalate dall’ utenza, già questa mattina sono giunti primi riscontri importanti.

Resterò in contatto con la presidente del Comitato, Bruna Filippone, con il direttore sanitario dell'ospedale di Locri, Giuseppe D’Ascoli e con il dott. Caridi, affinché tutti possiamo lavorare per perseguire un unico obiettivo, che è quello di restituire al cittadino calabrese la certezza del diritto alle cure".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluogo ospedale di Locri, la garante: "Ci sono importanti novità"

ReggioToday è in caricamento