Cultura

L'arte di Edward Lear in mostra per unire le bellezze del territorio reggino

Inaugurata a palazzo Alvaro l'esposizione di disegni dello scrittore e illustratore inglese dell'800, che nel suo viaggio in Calabria visitò la nostra provincia

Paesaggi di immutata bellezza della nostra provincia reggina visti con lo sguardo di un grande artista. Si potranno vedere a palazzo Alvaro, dove è stata inaugurata la mostra dedicata allo scrittore e illustratore inglese Edward Lear intitolata "1847: Diario di un viaggio a piedi nella Calabria Ulteriore Prima". Si tratta di 35 disegni inediti che raffigurano paesaggi visitati nel corso del suo viaggio nella provincia reggina, e recuperati nella Central Library di Liverpool. La mostra, che sarà allestita fino all’1 dicembre, è ospitata nella sala Boccioni e si potrà visitare dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.

L'evento è stato voluto dalla Città metropolitana di Reggio Calabria in collaborazione con il Comune di Motta San Giovanni e l'A.I.Par.C - Associazione nazionale Parchi Culturali, con l'ideazione, l'organizzazione ed il coordinamento a cura di Salvatore Timpano e Saverio Verduci.

L'inaugurazione della mostra è stata preceduta da una conferenza illustrativa svolta nella biblioteca di Palazzo Alvaro, alla presenza del sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, del sindaco del Comune di Motta San Giovanni Giovanni Verduci, del consigliere metropolitano con delega alla cultura Filippo Quartuccio, dell'assessora alla cultura del Comune di Motta San Giovanni Enza Mallamaci e del presidente nazionale A.I.Par.C Salvatore Timpano. A seguire una serie di interventi di studiosi: Sabata Petrilli, Saverio Verduci e Maria Antonietta Mamone, che si sono occupati, nel corso delle loro ricerche, del famoso viaggiatore inglese Edward Lear che percorse a piedi nel 1847 il territorio della provincia di Reggio Calabria per scoprirne le magnificenze e le bellezze.

“Questa iniziativa – ha detto il consigliere metropolitano Filippo Quartuccio - nasce per volontà della Città metropolitana nell’ottica di stringere sempre più relazioni con le realtà associative del territorio e con altri enti istituzionali. Non potevamo non proporre una mostra di Edward Lear all’interno di Palazzo Alvaro e che ha fatto il giro anche di altri Comuni”.

"Siamo contenti di collaborare con l’Amministrazione di Motta San Giovanni e con le associazioni partner dell’iniziativa, perché - ha aggiunto - crediamo che diffondere le bellezza del nostro territorio, attraverso le immagini, le opere e il viaggio compiuto da Edward Lear, in alcuni comuni del nostro territorio sia assolutamente importante”.

Per il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà “c’è sicuramente un aspetto culturale da non sottovalutare che consente alla nostra Città metropolitana, di ospitare dei quadri e disegni che raccontano la nostra storia, come era la nostra provincia. C’è inoltre anche un messaggio di straordinaria attualità – ha evidenziato il primo cittadino - che quello che è Edward Lear lancia e che è diventato, a mio avviso, la sua frase più celebre: Reggio Calabria è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possono trovare sulla terra".

"Io credo – ha detto Falcomatà - che questa sia una frase che dovremmo ripeterci ogni giorno. Ma naturalmente deve essere anche un monito, uno sprone a fare meglio e di più e a tradurre, in risorse, quelle che sono le bellezze naturali che ci vengono da madre natura. Ringrazio quindi - ha concluso il sindaco - tutte le associazioni che hanno fatto in modo che questa mostra venisse realizzata con l’auspicio che possa avere un numero di visitatori importante per la nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arte di Edward Lear in mostra per unire le bellezze del territorio reggino
ReggioToday è in caricamento