Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Blitz "Libera fortezza": tornano in libertà Valerioti e Politanò, domiciliari per Raco

Le decisioni sono state assunte dal Tribunale del riesame di Reggio Calabria che ha accolto le tesi dei difensori Francesco Giuseppe Formica, Rosanna Certo e Pasquale Filippone

Le decisioni del Tribunale del riesame

Erano accusati di partecipazione mafiosa alla cosca Longo – Versace di Polistena, avevano rispettivamente il ruolo di fornitore stabile di assegni destinati alla erogazione da parte dell’organizzazione, di coadiutore nella gestione dell’attività usuraria attraverso il reperimento delle vittime e di uomo di fiducia della cosca che contribuiva a rafforzarne la presenza sul territorio mediante condotte intimidatorie verso i debitori.

Il Tribunale del riesame di Reggio Calabria, tuttavia, nella giornata di ieri, accogliendo le tesi difensive degli avvocati Francesco Giuseppe Formica, Rosanna Certo e Pasquale Filippone, tutti del Foro di Palmi, ha rimesso in libertà Valerioti e Politanò escludendo che vi fossero i gravi indizi di colpevolezza per la partecipazione all’associazione mafiosa loro contestata ed ha concesso i domiciliari a Raco, accusato  – tra l’altro – di avere tentato di estorcere mediante minaccia del denaro a D.G. nell’interesse della cosca, ritenendo sussistenti per lui soltanto i gravi indizi di colpevolezza per il reato di riciclaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz "Libera fortezza": tornano in libertà Valerioti e Politanò, domiciliari per Raco

ReggioToday è in caricamento