rotate-mobile
La decisione

Infiltrazioni della 'ndrangheta e lavori pubblici: assolti imprenditori e dipendenti Anas

Il processo "Camaleonte" era scaturito da un'inchiesta dei carabinieri condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria

Pioggia di assoluzioni nel processo "Camaleonte" per le presunte infiltrazioni della 'ndrangheta nei lavori di manutenzione straordinaria di un sovrappasso a Gallico, frazione a nord della città, appaltati dall'Anas all'impresa di costruzioni "Doc srl" di Napoli. Il processo era scaturito da un'inchiesta dei carabinieri condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria.

Le assoluzioni

Il tribunale, presidente Cristiana Maria De Pasquale, giudici Greta Iori e Carla Costantino, ha assolto, come riporta l'Ansa, gli imprenditori Nilo Morfù, Giuseppe Morfù e Nicola De Santis, titolari e rappresentante legale della "Morfù srl"; Michelangelo De Angelis e Domenico Musolino; Felice Cappelluccio, titolare della "Doc srl", i dirigenti di quest'ultima società Diana e Ornella Capretto e Vincenzo De Falco e l'operaio Antonino Cilona.

Assolti anche i dipendenti dell'Anas Giovanni Fiordaliso, Maurizio Raso, Palmiero Quattrocchi Cecala, Luigi Ferro e Angelo Giuseppe Marturano.

Gli imputati erano accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere, con l'aggravante mafiosa, finalizzata all'intestazione fittizia; trasferimento fraudolento di valori; abuso d'ufficio; induzione indebita a dare o promettere utilità; abuso d'ufficio; corruzione e truffa ai danni dello Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni della 'ndrangheta e lavori pubblici: assolti imprenditori e dipendenti Anas

ReggioToday è in caricamento