rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
La sentenza

Processo "Theorema-Roccaforte", arrivano sei condanne e due assoluzioni

L'accusa aveva chiesto sette condanne e pene per 60 anni di carcere

Sei condanne per oltre mezzo secolo di carcere e due assoluzioni. È stata questa la decisione assunta dal tribunale, presieduto dal giudice Fabrizio Forte (a latere Berardi e Me), che ha recepito quasi in toto le richieste (sette condanne per quasi 60 anni di carcere) che avevano formulato i pubblici ministeri della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Stefano Musolino e Walter Ignazitto.

Il primo atto del processo “Theorema-Roccaforte”, celebrato con il rito ordinario si è concluso con le condanne di Stefano Sartiano a 17 anni di reclusione; 13 anni e sei mesi sono stati inflitti a Domenico Pratesi; 13 anni a Domenico Sartiano; 3 anni a Saverio Nocera; 3 anni anche per Maria Chirico; 2 anni e sei mesi per Caterina Angela Stivilla. Il tribunale ha assolto dalle accuse Leonardo D’Ascola, difeso dall’avvocato Saverio Gatto, e Angela Pirrello, difesa dall’avvocato Carmelo Chirico.

Nel processo “Theorema-Roccaforte” le ipotesi di reato che il Tribunale collegiale ha valutato andavano, a vario titolo, dall’associazione di tipo mafioso all’estorsione, dalla detenzione illegale di armi aggravati dal metodo mafioso all’intestazione fittizia di beni, violenza privata e altro ancora.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo "Theorema-Roccaforte", arrivano sei condanne e due assoluzioni

ReggioToday è in caricamento