menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carmelo Malacrino

Carmelo Malacrino

Procida Capitale della cultura, Malacrino: "Occasione per promuovere i tesori del Sud"

Il direttore: "Il 2022 sarà anche un anno decisivo per il Museo di Reggio e per la regione Calabria, perché coinciderà con il cinquantesimo anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace"

"Festeggiamo con entusiasmo la scelta del ministro Dario Franceschini di eleggere Procida quale Capitale della Cultura per il 2022". Il direttore Carmelo Malacrino commenta la vittoria dell’isola campana alla selezione nazionale che, di anno in anno, valorizza le bellezze paesaggistiche e il patrimonio culturale italiano.

"L'isola - aggiunge Malacrino - sarà un luogo magico per riportare l’Italia nel turismo internazionale dopo questo difficile momento dovuto alla pandemia. Procida, con la sua storia millenaria e i suoi scorci carichi dei colori del Mediterraneo, rappresenterà l’intero Mezzogiorno: un territorio accogliente, ricco di luoghi e borghi tutti da scoprire.

Il 2022 sarà anche un anno decisivo per il Museo di Reggio e per la regione Calabria, perché coinciderà con il cinquantesimo anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. Con entusiasmo il MArRC - conclude il direttore - rivolge al sindaco di Procida, Raimondo Ambrosino e a tutto lo staff impegnato nel progetto di Capitale della Cultura 2022 l’invito ad avviare forme di collaborazione per collegare gli eventi e proporre attività congiunte di promozione dei magnifici tesori del Sud".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento