rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Locride / Roccella Ionica

Doppio sbarco a Roccella: tra i migranti tante donne e bimbi

I profughi si trovavano a bordo di barche a vela in avaria partite dalla Turchia circa sei giorni fa. Sale così a 16 il numero degli sbarchi che si sono verificati nel solo porto delle Grazie negli ultimi 20 giorni

Non si arresta l'onda migratoria nella Locride. Dopo i cinque sbarchi avvenuti tra sabato e lunedì, per un totale di circa 400 migranti, nella giornata di oggi e nel giro di poche ore, al porto delle Grazie di Roccella Ionica si sono registrati altri due arrivi.

Dopo le operazioni di soccorso in mare, al largo della costa reggine, i militari della Guardia di finanza del Roan di Vibo Valentia e di Roccella, hanno tratto in salvo 140 profughi, siriani, iraniani, iracheni ed egiziani, che si trovavano a bordo di barche a vela in avaria partite dalla Turchia circa sei giorni fa. Presenti tantissime donne, di cui una incinta, e bambini, alcuni dei quali con meno di quattro anni di età. 

Sale così a 16 il numero degli sbarchi che si sono verificati nel solo porto di Roccella negli ultimi 20 giorni. Quarantotto, invece, quelli avvenuti nello scalo portuale roccellese dall'inizio dell'anno per un totale di 10 mila migranti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio sbarco a Roccella: tra i migranti tante donne e bimbi

ReggioToday è in caricamento