Mercoledì, 17 Luglio 2024
La protesta

Strutture psichiatriche: i lavoratori si preparano alla prima notte di occupazione dell’Asp

Usb e Coolap: "La mobilitazione non si concluderà fino a quando non si otterrà lo sblocco dei ricoveri e un impegno concreto nel risolvere la problematica"

È dalle 9.30 di questa mattina che una rappresentanza dei lavoratori delle strutture psichiatriche reggine, coordinati da Usb e Coolap, hanno occupato un’area degli uffici della direzione generale dell’Asp 5 di Reggio Calabria.

"A spingere a questa ennesima azione di protesta - spiegano il sindacato e il coordinamento lavoratori psichiatria - la mancanza di risposte da parte della Regione Calabria in merito alle annose problematiche che attanagliano il settore, in primis il blocco dei ricoveri psichiatrici che impediscono la cura nel territorio.

Nonostante la disponibilità della dott.ssa Di Furia, che da quando si è insediata ha ben compreso la drammaticità della situazione, non arrivano segnali rassicurativi dalla Cittadella Jole Santelli, pertanto i lavoratori si apprestano a passare la prima notte di occupazione all’interno dei locali di via Diana".

La mobilitazione assicurano "non si concluderà fino a quando non si otterrà lo sblocco dei ricoveri e un impegno concreto nel risolvere la problematica relativa al riconoscimento di strutture esistenti dal ‘90 e che vedono al loro interno l’impiego di personale pubblico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strutture psichiatriche: i lavoratori si preparano alla prima notte di occupazione dell’Asp
ReggioToday è in caricamento