Palazzo Campanella

Consiglio regionale, Molinaro: "Con la mozione sulla dinamicità dei fondi europei più qualità istituzionale"

Il presidente della commissione contro il fenomeno della 'ndrangheta, esprime soddisfazione per l'approvazione della norma

"L’ultimo Consiglio regionale, ha approvato all’unanimità la mozione relativa alla promozione degli interventi della legge regionale n. 9 del 2018 con l’utilizzo delle risorse finanziarie europee,  -afferma Pietro Molinaro presidente della Commissione consiliare contro il fenomeno della 'ndrangheta, della corruzione e dell'illegalità diffusa - di cui sono il primo firmatario e presentata unitamente ai colleghi della Lega Gelardi, Mancuso, Mattiani e Raso".

"La mozione - continua  Molinaro - impegna la giunta regionale ad attivare le strutture tecniche e amministrative coinvolte nel processo di programmazione, gestione e attuazione degli interventi del PR Calabria Fesr Fse+ 2023-2027, del Poc Calabria e del Psc Calabria al fine di finanziare, supportare e implementare gli obiettivi e gli interventi previsti dalla legge regionale 26 aprile 2018, n. 9.

Tra gli interventi previsti dalla legge, deve essere riconosciuta priorità a quelli contenuti nello strumento attuativo della legge regionale, costituito dal Piano speciale legalità, antiracket e antiusura, predisposto dalla Commissione consiliare contro il fenomeno della 'ndrangheta, della corruzione e dell'illegalità diffusa, ed approvato dalla giunta regionale".

"Nella considerazione che le politiche incentrate sulla legalità - aggiunge Molinaro - si dimostrano sempre di più strumenti utili per migliorare l’efficienza nonché contribuire a ridurre anche le disuguaglianze economiche regionali, necessitano, per essere attuate gradi di flessibilità e dinamicità, nell’allocazione delle risorse provenienti dai fondi europei. La promozione della legalità, dell’economia responsabile, della prevenzione e del contrasto dei fenomeni della ‘ndrangheta, dell’estorsione e dell’usura previsti dalla legge regionale 9/2018 costituiscono una priorità della Regione Calabria".

"La mozione – chiarisce Molinaro – visto che le più recenti leggi regionali, scontano l’insufficienza strutturale delle risorse economiche libere e disponibili e pur cogliendo gli aspetti più critici della dinamica economica e sociale, scontano un deficit di implementazione delle relative policy".

"Vista la flessibilità dei fondi europei, è un’azione innovativa della quale possono beneficiare anche altre leggi sotto finanziate e di tutto ciò - conclude il presidente – si è reso pienamente consapevole il Consiglio regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio regionale, Molinaro: "Con la mozione sulla dinamicità dei fondi europei più qualità istituzionale"
ReggioToday è in caricamento