Lunedì, 15 Luglio 2024
Il dibattito / Camini

Viabilità, sindaci della Locride e città metropolitana s'incontrano

Un dibattito organizzato a Camini fa il punto sulle criticità dei collegamenti e gli interventi previsti per cambiare la situazione

I collegamenti e la viabilità nell'alta Locride sono stati al centro dell'incontro organizzato a Camini dal sindaco Pino Alfarano, al quale ha preso parte anche Carmelo Versace, sindaco facente funzioni della città metropolitana ed il consigliere delegato Rudi Lizzi. All’iniziativa sono intervenuti anche presidenti dell'Assemblea e del Comitato dei sindaci della Locride, Vincenzo Maesano e Giorgio Imperitura, e i sindaci di Stignano, Pazzano e Caulonia, rispettivamente Giuseppe Trono, Francesco Valenti e Francesco Cagliuso.

"La Città Metropolitana - ha spiegato Carmelo Versace - è presente sul territorio di Camini con i ripetuti sopralluoghi del consigliere Lizzi e con un investimento di 1,2 milioni di euro sulle arterie di propria competenza. Il nostro impegno è doveroso in assenza di una qualsivoglia attenzione da parte dei consiglieri regionali e di uno stato che, a queste latitudini, manca tanto, troppo, tempo. Una delle strade su cui abbiamo focalizzato la nostra attenzione, infatti, risulta chiusa da ben 15 anni".

"Dal 2012 - ha ricordato il sindaco metropolitano facente funzioni - sono mancati oltre 500 milioni di trasferimenti che lo Stato, tradizionalmente, garantiva alle ex province per la manutenzione ordinaria della viabilità. A questo punto, è facile comprendere quanto sia complicato dover gestire 1750 chilometri di strade metropolitane".

Nonostante tutto, ha ricordato Versace, nell’area di Camini è stato stanziato un investimento di 380 mila euro per il ripristino e la messa in sicurezza della Sp96 che si innesta alla Sp9 al bivio di San Leonte; 760 mila euro per il rifacimento della stessa Sp96, comprese le opere idrauliche e la stabilizzazione dei versanti e delle scarpate; e infine 110 mila euro sono stati riservati per lavori straordinari ed il miglioramento della Sp 127.

Ha aggiunto Versace: "Se qualcuno si è dimenticato di Camini, in tutto questo lungo tempo, quello non è certo la Città Metropolitana. Fa bene, il sindaco Alfarano, cui va il mio più cordiale ringraziamento, a continuare a pungolare le istituzioni per il bene della propria comunità. Noi abbiamo l'obbligo morale e istituzionale di essere presenti e dimostrare, coi fatti, che l’Ente tiene in forte considerazione anche le esigenze ed i bisogni della cittadinanza di Camini".
Quindi, nel corso del confronto, l’attenzione del sindaco metropolitano facente funzioni si è concentrata sulle difficoltà legate alla mobilità nelle zone interne e sulla necessità che "la Regione, anche sul tema dei trasporti, sia più presente se non vuole trasferire le funzioni che spettano, per legge e per diritto, alla Città Metropolitana".
Il consigliere Rudi Lizzi, dal canto suo, si è detto lieto di continuare a rinsaldare il rapporto con il sindaco Alfarano e la cittadinanza di Camini. "Negli ultimi tempi - ha ricordato - più volte ho avuto modo di constatare, personalmente, le pessime condizioni delle strade. Lo sforzo economico che la Città Metropolitana ha riservato al Comune di Camini - ha proseguito - è, dunque, oltremodo giustificato ed impone una seria riflessione a tutte le istituzioni sovraordinate rispetto alle attenzioni che meritano determinati territori". 

"Questi borghi - ha concluso Lizzi - vanno protetti perché svolgono una funzione vitale per l’economia generale del comprensorio e resistono allo spopolamento che va evitato in ogni modo. Per questo vanno sottolineati l’impegno ed il lavoro dell’amministrazione locale e della Cooperativa. Oggi, il centro di Camini, è uno splendido esempio di integrazione e multiculturalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità, sindaci della Locride e città metropolitana s'incontrano
ReggioToday è in caricamento