Altro

La Fortitudo 1903 pronta a inaugurare il Museo dello Sport

Sarà intitolato a Gennaro Portanova. Il presidente prof Riccardo Partinico: "I reperti custoditi dalla Fortitudo 1903 per oltre 120 anni rappresentano un valore storico e artistico unico per la città di Reggio Calabria"

La cerimonia si svolgerà l’11 gennaio 2024, alle ore 18, presso il Centro sportivo Matteo Pellicone di Reggio Calabria dove gli invitati potranno ammirare il labaro originale del 1903 (Reperto n°1), i trofei, le coppe, le targhe, le medaglie, i diplomi di merito, i busti in bronzo di religiosi e ee d’Italia, tutti datati ai primi anni del 1900.

Tra i documenti storici custoditi nella biblioteca sociale si potranno visionare le rare fotografie di personaggi, quali il cardinale Gennaro Portanova (Reperto n°2), il campione mondiale di lotta Raicevic, altri protagonisti dello sport, la raccolta di riviste specializzate, i libri, i giornali, le tesi di laurea, le pubblicazioni scientifiche, gli elenchi e le tessere di soci e di atleti e i video di gare nazionali e internazionali di diverse discipline sportive, in particolare della ginnastica, della pesistica, del judo, della lotta e del karate, sin dal loro primo riconoscimento da parte delle Federazioni e del Coni.

Tali reperti custoditi dalla Fortitudo 1903 per oltre 120 anni, riferisce il presidente prof Riccardo Partinico: "Rappresentano un valore storico e artistico unico per la città di Reggio Calabria e rivestono anche un interesse culturale per il loro riferimento con la storia, la religione, la scienza, la politica, la letteratura, la tecnica e la didattica sportiva, quale testimonianza dell’identità nazionale".

Il consiglio direttivo della Fortitudo 1903 ha nominato direttrice del Museo dello Sport Gennaro Portanova con annessa biblioteca sociale, la prof.ssa Rossella Zoccali, docente di storia presso un prestigioso istituto scolastico cittadino, anche atleta, insegnante tecnico e consigliere sociale della Fortitudo 1903.

La Fortitudo 1903 di Reggio Calabria è il più antico e glorioso sodalizio sportivo della Calabria, unica società sportiva della Calabria insignita del collare d’oro Coni al merito sportivo, fondata il 6 gennaio 1903 dal cardinale Gennaro Portanova che approvò il progetto salesiano di Don Bosco finalizzato ad avvicinare i giovani allo sport ed offrire loro un modello di vita corretto.

Alcune date ed eventi storici

Il 10 ottobre 1907 la Fortitudo si esibì con i suoi atleti presso i Giardini pubblici di Reggio Calabria (oggi Villa Comunale) in presenza di Re Vittorio Emanuele III giunto in città per inaugurare un busto in bronzo di Re Umberto I. Il 25 aprile 1908, alle ore 6 del mattino il Cardinale Portanova moriva, improvvisamente, a Reggio Calabria all’età di 62 anni lasciando un vuoto incolmabile nella chiesa calabrese e nella comunità cittadina.

Nei giorni 16 e 17 maggio 1908 gli atleti della Fortitudo parteciparono a Catania a un concorso ginnastico che si svolse presso il cortile dell’Istituto San Francesco di Sales ed al ritorno in città fu premiata con una targa in bronzo consegnata dalle autorità durante le feste patronali (Reperto n°2 Museo dello Sport “Gennaro Portanova”).

Il 28 dicembre 1908 perirono per la devastazione del terremoto il presidente onorario avv. Diego Vitrioli, il presidente effettivo dott. Pietro La Camera, il segretario rag. Domenico Laganà e numerosi atleti della Fortitudo.

Dal 5 all’8 settembre 1909, la ricostituita squadra di atleti della Fortitudo, prese parte a Milano al Concorso internazionale di ginnastica e sport ricevendo le medaglie di partecipazione. Prima di rientrare in città la Fortitudo fu ricevuta a Roma dal Papa S.S. Pio X che regalò a tutti i ginnasti una medaglia di bronzo.

A Palermo, nel 1912, la Fortitudo vinse il Trofeo d’Argento Panormus ricevendo una Coppa ed un Diploma (Reperto n°3 Museo dello Sport “Gennaro Portanova”). Nel 1923 al Politeama di Reggio Calabria “gremito di pubblico intellettuale” riporta il Corriere di Calabria, “la Fortitudo ha incaricato il prof. Libero Maioli a commemorare Alessandro Manzoni, filosofo, poeta, artista, italiano, nazionalista.

Nel 1924 a Firenze la Fortitudo vinse il primo posto nella Ginnastica Artistica esibendosi nell’esercizio “La Piramide Umana” con 111,05 punti su 120. Negli esercizi individuali vinse due medaglie d’argento e quattro di bronzo. L’allenatore era il maestro Labate e la notizia della vittoria fu diffusa dal Direttore ginnico-sportivo Cap. Guglielmo Anglani,

Nel 1929 a Reggio Calabria la Rappresentativa calabrese costituita anche da atleti della Fortitudo si contrappose alla Rappresentativa toscana “Unione Sportiva Giovanni Berta” prima dell’incontro di Lotta Greco-Romana tra il campione mondiale Giovanni Raicevich e l’atleta Bernard Bierholz.

Nel 1953 la Fortitudo 1903 organizzò alla Villa Comunale di Reggio Calabria, la finale nazionale di Lotta Greco-Romana del Trofeo Raicevich, patrocinato dalla Gazzetta dello Sport. Presidente della Fortitudo era il dott. Giulio Romeo.

Riconoscimenti e benemerenze

La Fortitudo 1903 svolge da sempre un’intensa attività a carattere regionale, nazionale e internazionale con particolare specializzazione nelle discipline del karate, della lotta, del judo, della pesistica e della ginnastica. Il suo Albo d’Oro è eccezionale e si può sintetizzare in un centinaio di titoli di Campione d’Italia nelle varie specialità praticate e nella partecipazione di Atleti provenienti dalle file dei suoi soci a Giochi Olimpici, Universiadi, Giochi del Mediterraneo, Campionati Mondiali ed Europei, Tornei Internazionali, in cui hanno conquistato medaglie o dato buona prova di sé, conferendo lustro allo sport italiano, calabrese e reggino.

Nel 1970 la Fortitudo 1903 viene insignita della Stella d’Oro Coni al Merito Sportivo, nel 1982 della Medaglia d’Onore Fijlkam e Fipe e nell’anno 2007 della massima onorificenza sportiva nazionale, il Collare d’Oro Coni al merito sportivo.

Dopo la presidenza del cardinale Gennaro Portanova, dell’avv. Diego Vitrioli, del dott. Pietro La Camera, dell’avv. Marco Calogero, del prof. Raimondo Zagami, del dott. Giuseppe Romeo, del dott. Giulio Romeo, dell’avv. Michele Salazar e del prof. Giuseppe Pellicone, dall’anno 2021 è il prof. Riccardo Partinico, coadiuvato dai consiglieri sociali, prof.ssa Alessandra Benedetto e prof.ssa Rossella Zoccali, a dirigere la società sportiva ed organizzare allenamenti di karate, lotta, judo e pesistica presso il Centro Sportivo Matteo Pellicone di Reggio Calabria.

Negli anni dal 2018 al 2020, dopo sette tappe mondiali di gare di Karate disputate dalle atlete della Fortitudo 1903, Alessandra Benedetto e Rossella Zoccali in Turchia, Spagna, Austria, Portogallo e tre tappe in Cile, gare valide per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo, la Fortitudo 1903 ha ottenuto l’accredito del maestro Riccardo Partinico in qualità di giornalista sportivo specialista di Karate alle XXXII Olimpiadi svolte ad agosto 2021 presso il Budokan di Tokyo.

Il 6 gennaio 2023 la Fortitudo 1903 ha iniziato a svolgere le manifestazioni sportive, culturali e sociali per celebrare i 120 anni dalla fondazione. Quattro eventi sportivi di grande interesse. Il 10 gennaio 2023 si è svolta la conferenza "120 anni di Sport, di Successi e di Cultura", il 20 gennaio 2023 il convegno "I Misteri dei Bronzi di Riace", il 9 luglio 2023 si è svolto uno stage per gli atleti della Fortitudo 1903 con la partecipazione di due campioni del mondo di karate, Sara Cardin e Vincenzo Figuccio, e l’11 gennaio 2024 si concluderanno le celebrazioni con l’inaugurazione del Museo dello Sport Gennaro Portanova. Il giorno della celebrazione non è casuale, si è voluta scegliere la data di nascita del compianto presidente nazionale Fijlkam, dott Matteo Pellicone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fortitudo 1903 pronta a inaugurare il Museo dello Sport
ReggioToday è in caricamento