Domenica, 14 Luglio 2024
Welfare e disabilità

Dopo di noi, il Comune pubblica l'avviso per la coprogettazione

Per individuare soggetti del Terzo settore per interventi in favore delle persone con disabilità gravi. L'assessore al welfare Delfino: "Obiettivo è non lasciare indietro nessuno”

È stato pubblicato l’Avviso per l’individuazione di soggetti del Terzo settore, disponibili alla coprogettazione per la gestione e attuazione di interventi in favore delle persone con disabilità grave, prive di sostegno familiare, finanziati dal fondo Dopo di noi’e per la sperimentazione di soluzioni innovative per la vita indipendente, per le annualità 2016-2017-2018.

Gli interventi si propongono come obiettivo principale quello di garantire la massima autonomia e indipendenza delle persone con disabilità grave, tenendo conto dei loro desideri, aspettative e preferenze e facendo in modo che laddove le persone con disabilità grave non siano nella condizione di esprimere pienamente la loro volontà, siano sostenute dai loro genitori o di chi ne tutela gli interessi.

Gli interventi sono orientati a mantenere il più possibile la persona con disabilità nel proprio contesto di vita e a supportarla, anche insieme alla famiglia, nel percorso quotidiano di accompagnamento all’autonomia.

“Il nostro obiettivo, seguendo l’indirizzo programmatico del sindaco Giuseppe Falcomatà – ha detto Delfino - è quello di non lasciare indietro nessuno. L’attenzione di Palazzo San Giorgio è sempre stata rivolta ai soggetti più deboli, la cui condizione sociale è spesso aggravata da situazioni di isolamento che rendono maggiormente difficile le normali attività quotidiane”.

I beneficiari

Beneficiari diretti dell’intervento, sono le persone maggiorenni con disabilità grave, prive di sostegno familiare in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l'adeguato sostegno genitoriale. Gli interventi di coprogettazione riguardano: Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine, anche mediante soggiorni temporanei al di fuori del contesto familiare; interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative; programmi di accrescimento della consapevolezza, di abilitazione e di sviluppo delle competenze per la gestione della vita quotidiana e per il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile, tirocini finalizzati all'inclusione sociale, all'autonomia delle persone e alla riabilitazione.

La scadenza

I soggetti interessati alla partecipazione del presente Avviso, pena la non ammissione alla procedura, dovranno presentare apposita domanda di partecipazione, entro le 12:00, del 26 gennaio 2024, esclusivamente a mezzo pec, all’indirizzo: protocollo@pec.reggiocal.it riportando come oggetto: “Avviso per soggetti del Terzo settore disponibili alla coprogettazione per la gestione e attuazione di interventi in favore delle persone con disabilità grave prive di sostegno familiare “Dopo di noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo di noi, il Comune pubblica l'avviso per la coprogettazione
ReggioToday è in caricamento