rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
L'allarme / Melito di Porto Salvo

Sanità in affanno nell'Area grecanica, il Pd vuole incontrare la Di Furia

Il segretario del circolo di Melito Porto Salvo contesta i tagli perpetrati al servizio sanitario negli ultimi anni e chiede il miglioramento dei servizi di assistenza

“La nascita di un bambino in emergenza, avvenuta nei giorni scorsi, presso il Pronto soccorso dell'ospedale di Melito di Porto Salvo, che solo per la professionalità e il tempestivo intervento del personale sanitario del consultorio dello stesso nosocomio è andata a buon fine, accende ancora una volta i riflettori sull'annosa questione del diritto alla salute nell'Area grecanica”. A intervenire per lanciare l’allarme è Enzo Russo, segretario del circolo Pd di Melito Porto Salvo.

Per Russo quanto successo “riporta alla mente i tagli drastici operati nel tempo, nella fattispecie la chiusura del punto nascite dall'allora giunta regionale di centrodestra a guida Scopelliti, presidente e commissario straordinario pro tempore”. 

“I cittadini dell'Area grecanica - dice ancora il segretario del circolo Pd - non possono più aspettare. È tempo di finirla con le promesse e le passerelle fatte dal presidente della Regione e commissario alla sanità Roberto Occhiuto e dagli altri rappresentanti istituzionali del centro destra e con i comunicati stampa fatti da circoli di partiti che guidano la nostra regione e urge passare dai proclami ai fatti”.

“I cittadini dell'Area grecanica - rafforza il suo ragionamento Russo - hanno bisogno urgente di una sanità adeguata ai loro bisogni. Il circolo chiede ai rappresentanti istituzionali del territorio che si occupino della questione nelle sedi opportune, al fine di sollecitare il miglioramento dei livelli di assistenza sanitaria”.

“Per conto nostro - conclude - chiederemo nei prossimi giorni un incontro al direttore generale dell'Azienda Sanitaria di Reggio Calabria allo scopo di verificare lo stato di attuazione di quanto indicato dallo stesso, nella qualità di commissario straordinario della stessa azienda, nell'incontro che abbiamo avuto lo scorso mese di gennaio, riservandoci di valutare l'organizzazione di una manifestazione pubblica sul territorio per ribadire ancora una volta l'emergenza sanità nell'Area grecanica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in affanno nell'Area grecanica, il Pd vuole incontrare la Di Furia

ReggioToday è in caricamento