rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Sant'Eufemia d'Aspromonte

Imprese, società, bar e ristoranti: sequestro beni per due milioni alla 'ndrina Alvaro

Operazione "Eyphemos II" condotta da polizia di stato e direzione distrettuale antimafia. Patrimonio sotto chiave non solo in provincia di Reggio ma anche ad Ancona, Pesaro Urbino e Milano

Nove persone sono state arrestate, quattro in carcere e cinque ai domiciliari, nell'ambito dell'operazione "Eyphemos II", condotta dalla Squadra mobile di Reggio Calabria che ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. In manette sono finiti capi, elementi di vertice e prestanome della cosca di Sant'Eufemia d'Aspromonte, dipendente della famiglia mafiosa Alvaro di Sinopoli, imperante anche a San Procopio, Cosoleto, Delianuova e zone limitrofe. 

I nomi degli arrestati

L'inchiesta è il seguito dell'operazione "Eyphemos" che nel gennaio scorso ha portato all'arresto di numerosi esponenti di 'ndrangheta a Sant'Eufemia d'Aspromonte. Ma anche di politici come l'ex sindaco Domenico Creazzo. I poliziotti della Questura reggina hanno anche sequestrato beni per due milioni di euro tra imprese, società, bar, ristoranti e beni immobili, non solo in provincia di Reggio ma anche ad Ancona, Pesaro Urbino e Milano. 

I beni sottoposti a sequestro preventivo:

1. LD Immobiliari e Costruzioni s.r.l. (che si occupa di “lavori di costruzione, lavori di fondazione inclusa l’infissione di pali, lavori di isolamento e di impermeabilizzazione, deumidificazione edifici, scavo di pozzi di aerazione, posa in opera di elementi di acciaio non fabbricati”), nella titolarità di Laurendi Diego, con sede a Santa Eufemia d’Aspromonte in via Cilea nr. 1;

2. “La Taverna del Pirata”, ristorante nella disponibilità di Salerno Saverio, con sede a Bagnara Calabra, in via Filippo Turati;

3. terreno sito in Frontone (PU), nella titolarità di Laurendi Rocco;

4. un appartamento per uso abitativo sito in Fabriano (Ancona), nella titolarità di Laurendi Rocco;

5. LDR s.r.l.s., (avente ad oggetto attività di “acquisto di immobili, di edifici civili ed industriali, la loro ristrutturazione e rivendita, l’attività edilizia pubblica e privata”), nella titolarità di Laurendi Rocco e Laurendi Diego, con sede in Santa Eufemia d’Aspromonte, in via Giovancortese nr. 27/A1;

6. il 75% delle quote della società Tolstoj s.r.l.s. – di proprietà di Gagliostro Antonino, con sede a Milano in via Leone Tolstoj nr. 9, avente ad oggetto attività di bar/ristorazione, con esercizio commerciale sito al medesimo indirizzo;

7. il 50% delle quote (già possedute da Gagliostro Antonino) della società San Gottardo Bistrot s.n.c. di Idà Vittoria, con sede a Milano, in via San Gottardo nr. 51, avente ad oggetto attività di bar/tavola calda con esercizio commerciale al medesimo indirizzo;

8. società di persone “Le Saie Milano s.a.s. Di lanni Rocco & C”, limitatamente alle quote di Gagliostro Antonino, con sede a Milano in Viale Gabriele D’Annunzio nr.  7/9, avente ad oggetto attività di ristorazione presso il medesimo indirizzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese, società, bar e ristoranti: sequestro beni per due milioni alla 'ndrina Alvaro

ReggioToday è in caricamento