rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
L'intervento

Manifesti contro l'autonomia differenziata, Lega: "Istigano alla violenza"

La solidarietà del commissario regionale del Carroccio in Calabria Giacomo Francesco Saccomanno ai politici colpiti dalla campagna de La Base

"La protesta ha dei limiti di decenza e rispetto dell’altrui persona. Tutti vogliamo la libertà, ma questa si scontra con la libertà degli altri. Una invasione di questa è da ritenersi una pesante violazione dei diritti costituzionali. I manifesti realizzati dai ragazzi de “La Base” violano questi principi e sono, sicuramente, di cattivo gusto", è quanto afferma il commissario regionale della Lega in Calabria, Giacomo Francesco Saccomanno.

"Ma, quel che è più grave istigano pesantemente alla violenza! Ma, non solo questo. Diffondono anche notizie false - continua duramente Saccomanno - e non veritiere. La politica vera e la satira corretta non possono percorrere questa strada di possibili reazioni incontrollate. 

La sinistra sta utilizzando per esclusi scopi di presunto consenso elettorale un disegno di legge che ha voluto e votato nel 2001! Tanta ipocrisia che poi autorizza a manifestare in modo inconsulto e senza conoscere il vero dettame della proposta legislativa".

"A questi ragazzi ricordo che per la “questione meridionale” si dibatte da una vita e mai nessuno è riuscito a risolvere il problema ed il Sud negli anni ha sempre aumentato il divario con il Nord.

Ora che si cerca di affrontare la difficile ed irrisolta situazione, voluta dalla sinistra nel 2001, si formano barricate che non potranno che aumentare il disastro attuale. La sinistra, che ha tanti deputati e senatori in Parlamento, deve utilizzarli per rettificare eventuali errori ed integrare al meglio la norma che ha voluto la stessa.

Il resto è qualcosa di inconsulto. E, comunque, dimostra la mancanza di capacità politica e di dialogo corretto tra istituzioni. Inserire in un pseudo manifesto funesto le foto dei senatori e dei deputati, oltre che del presidente della giunta regionale, è un qualcosa di ignobile.

La Lega condanna tali atteggiamenti che sprigionano solo odio e si pone accanto a queste persone per bene che stanno lavorando per il bene del proprio territorio, che è stato distrutto proprio dall’incapacità della sinistra di amministrarlo in oltre 10 anni, nel quali sono stati nei governi che si sono succeduti nel tempo.

A Simona Loizzo, a Domenico Furgiuele, a Tilde Minasi, a Roberto Occhiuto, a Mario Occhiuto, a Wanda Ferro, a Fausto Orsomarso ed a tutti coloro che hanno sostenuto l’autonomia differenziata la piena solidarietà della Lega - conclude Saccomanno - e una forte condanna per tali condotte inverosimili e che non appartengono ad una democrazia ed a un dialogo sereno e di spessore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti contro l'autonomia differenziata, Lega: "Istigano alla violenza"

ReggioToday è in caricamento