rotate-mobile
Palazzo San Giorgio

Giunta Falcomatà, ormai è crisi: il Pd non accetta l'azzeramento

Venerdì convocata una riunione dei democrat, intanto domani, martedì 12 dicembre, si torna in aula per il Consiglio comunale senza Italia Viva e Dp

È crisi politica a Palazzo San Giorgio: la nuova giunta comunale non c'è e il Pd non accetta la linea di Falcomatà. Il Partito democratico, che è anche la "casa" del primo cittadino, non condivide la scelta di azzerare gli assessori in carica, tenendo dentro però Paolo Brunetti e Carmelo Versace, i suoi vice durante il lungo periodo fuori dal Palazzo. 

La riunione convocata per oggi, intanto, è saltata e il segretario regionale Nicola Irto non si è fatto vedere a Reggio Calabria essendo impegnato a Lamezia per una conferenza regionale sui trasporti e l’alta velocità. Ma Valeria Bonforte, la segretaria cittadina, ha convocato, in federazione in via Filippini, un'altra riunione, per venerdì alle 14,30. In quella sede si dovrebbero incontrare i consiglieri e gli assessori comunali, il gruppo dirigente e il segretario Irto. 

Secondo i rumors, però, il Pd invoca la "responsabilità politica" e non può accettare che i suoi assessori comunali, eletti e dimessi da consiglieri comunali, adesso ritornino a casa. Altri nomi il Pd non è disponibile a darli. Ma nell'attesa di venerdì c'è da registrare che domani si torna in aula a Palazzo San Giorgio per un altro consiglio comunale e a quanto sembra Italia Viva sarà assente.

Un segnale forte per Giuseppe Falcomatà, per fargli capire il peso del partito di Matteo Renzi all'interno di Palazzo San Giorgio anche con la fuoriuscita di fatto di Paolo Brunetti oltre che quella di Giovanni Latella, consigliere delegato allo sport, fedelissimo però del primo cittadino. Quindi Deborah Novarro dovrebbe essere assente. Da parte di Italia Viva, dunque, dovrebbe arrivare soltanto un sostegno esterno all’amministrazione, con un’uscita di fatto dalla maggioranza.

Intanto, anche in casa Democratici e progressisti, forte anche del passaggio dell'ex capogruppo Pd Nino Castorina nel gruppo Dp, che domani  il Consiglio comunale formalizzerà, si mantiene la linea del no all'azzeramento e la richiesta di mantenere i due assessorati. In tarda serata, intanto, i Dp hanno tenuto una riunione di gruppo per decidere la linea da tenere: domani non entreranno in Aula,  ma il capogruppo parlerà con il sindaco Falcomatà e si cercherà di capire ulteriormente cosa fare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Falcomatà, ormai è crisi: il Pd non accetta l'azzeramento

ReggioToday è in caricamento