Giovedì, 18 Luglio 2024
L'accordo

Salute, firmato un protocollo d'intesa tra Comune e Asp per i servizi integrati

L'obiettivo dell'accordo è un approccio unitario ed organico per la gestione della presa in carico della popolazione maggiormente a rischio socio sanitario

E' stato siglato nei giorni scorso un protocollo di intesa tra il comune di Reggio Calabria e l’azienda sanitaria provinciale per gli interventi sociali e socio-sanitari integrati. Si tratta, dentro un quadro regionale storicamente critico di programmazione degli interventi sociali e socio-sanitari integrati, del primo protocollo operativo tra comune e asp per attuare le politiche e le strategie operative socio-sanitarie, attraverso un approccio unitario ed organico per la gestione della presa in carico della popolazione maggiormente a rischio socio sanitario, dei nuclei in condizioni di fragilità sociale e sanitaria, nonché delle persone con disabilità complesse.

“Il protocollo di intesa – spiega l’assessore comunale al welfare Demetrio Delfino - si inserisce all’interno della cornice istituzionale descritta nell’accordo di programma quale atto di adozione del piano di zona 2021-2023 e la sua adozione è volta a sperimentare e strutturare la metodologia operativa in ambito sociale e socio-sanitario basata sulla realizzazione dei progetti personalizzati sulla base di quanto definito dall’art. 14 della legge 328/2000”.

Sono diversi infatti gli interventi che richiedono l’approccio integrato in ambito socio-sanitario e che afferiscono a finanziamenti regionali, nazionali ed europei, orientati a promuovere attivamente i pieni e completi diritti di cittadinanza ed integrità della persona.

“Dentro la carenza normativa e tecnica operativa che si è registrata nell’ultimo ventennio in Calabria in materia di integrazione socio sanitaria – continua l’assessore – abbiamo sentito forte l’esigenza di formalizzare l’intensa e proficua collaborazione già in essere con gli operatori e con gli Uffici preposti dell’asp, attraverso la condivisione del percorso con il direttore generale, Lucia Di Furia, con la quale abbiamo tradotto, nello strumento operativo del protocollo, un pezzo di visione del welfare che deve prendere sempre più forma nel nostro territorio”.

La Regione Calabria ha istituito un tavolo tecnico per l’integrazione socio-sanitaria con il compito di potenziare e coordinare le attività essenziali alla realizzazione del sistema integrato degli interventi di natura sociale e sanitaria. In attesa di un'operatività concreta del tavolo, rilevano dall'assessorato comunale al welfare, "la complessità dei bisogni, delle nuove fragilità e della crescente vulnerabilità correlata a tutte le aree di intervento spinge in maniera inesorabilmente a definire strategie per pianificare e programmare in maniera integrata gli interventi socio-sanitari".

“L’attenzione è massima – conclude l’assessore Delfino– nei riguardi della metodologia operativa disciplinata per i progetti personalizzati e incontrare questa disponibilità e competenza del direttore generale dell’asp, ci ha permesso di concretizzare questo protocollo inteso come primo strumento operativo del più generale accordo di programma, volto all’approvazione del piano di zona, a favore dei cittadini e delle persone più deboli che presentano bisogni sociali e sanitari complessi, privilegiando, appunto, la definizione di piani individuali integrati, volti anche ad evitare e/o ritardarne anche l’eventuale istituzionalizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute, firmato un protocollo d'intesa tra Comune e Asp per i servizi integrati
ReggioToday è in caricamento