rotate-mobile
Calcio

Reggina, Cardona si presenta: "Orgoglioso della chiamata di Saladini. Apertura, trasparenza e legalità"

Le prime parole del nuovo massimo dirigente del club amaranto, che ha svoltato con l'ingresso nel club di Felice Saladini

Marcello Cardona si presenta da nuovo presidente della Reggina 1914, le sue parole suonano come un netto taglio rispetto al recente passato e sottolinenano tutto il suo entusiasmo per un reggino doc come lui, tifoso amaranto:

"Ringrazio Saladini per aver rilevato il club, non è stato affatto facile. Lo ringrazio per aver pensato a me, mando un saluto a Gravina e Balata, a tutti i presidenti della serie B e a tutto il mondo arbitrale. Venti giorni fa non mi sarei immaginato tutto ciò, Felice Saladini mi ha dato appuntamento per parlare delle sue intenzioni e mi ha reso orgoglioso di questo, perché Saladini é un imprenditore molto serio. Sono andato all'incontro con grande curiosità, sono rimasto colpito dalla sua umiltà, mi ha raccontato la sua vita, fatta di famiglia, lavoro e sacrifici. Abbiamo affrontato dei temi indirizzati alla trasparenza, alla crescita e ai giovani. É stato molto gratificante dal punto di vista umano la sua stima".

Cardona sottolinea alcuni aspetti rilevanti del rapporto squadra-ambiente: "Il mio impegno sarà estremamente importante, l'apertura é totale per tutti, nel rispetto dei ruoli, dobbiamo fare in modo di vivere normalmente, con serenità, nello stile reggino. La proprietà mi ha detto di fare tutto quello che desidero realizzare. Io sono qui a costo zero, il mio operato é gratuito, sarò presente dove devo essere presente. Dobbiamo farci conoscere in Lega, in Federazione, dobbiamo farci conoscere per quello che facciamo ora. Oggi io sono qui perché sento il dovere di essere qua. É una grande opportunità per cercare di costruire qualcosa di importante. Con Felice Saladini non abbiamo trovato nulla di discordante, noi di Reggio siano semplici, vogliamo solo vedere vincere la nostra squadra. Vogliamo mettere nelle migliori condizioni chi lavora per noi". 

Prime mosse strategiche per dare un futuro solido al club amaranto: "Chi fa impresa e azienda deve avere un'organizzazione importante, stiamo parlando di un club Prof, che ha una certa mobilità economica, che va affrontata bene. Non esiste che ci iscriveremo all'ultimo secondo al campionato, sarà tutto programmato per tempo, ma questo vale per ogni ambito. Se organizzi bene la governance, allora hai la possibilità di ottenere i risultati. Dobbiamo creare un'organizzazione seria e completa, si guarderà attentamente ad entrate e uscite. Ci sono tutti gli ingredienti per fare bene, le strutture, la città. Sulla parte tecnica abbiamo naturalmente iniziato a lavorare, abbiamo le idee molto chiare. L'intento é costruire un club molto serio. A partire dai giovani alla Prima Squadra, chi viene nel club deve essere felice di indossare l'amaranto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina, Cardona si presenta: "Orgoglioso della chiamata di Saladini. Apertura, trasparenza e legalità"

ReggioToday è in caricamento