rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Calcio

Reggina-Cittadella, la probabile formazione amaranto

Fuori Crisetig per squalifica, mentre Rivas figura tra i convocati dopo il problema fisico rimediato contro il Perugia. In mediana potrebbe avere un occasione Cortinovis, mentre in attacco si attende il ritorno di Menez

Tutta la Serie B in campo lunedì 1 novembre 2021, giorno in cui si commemorano tutti i Santi e a livello sportivo dalle parti di Reggio l'attesa è alta anche per la sfida tra Reggina e Cittadella. Due squadre ambiziose, con delle rose potenzialmente competitive e in grado di dare spettacolo in una partita pronta a regalare emozioni. Appuntamento domani al Granillo con fischio d'inizio alle ore 15.

La Reggina viaggia spedita in un momento esternamente soddisfacente. Tre vittorie consecutive, di cui due fuori casa e una davanti al proprio pubblico contro il Parma, e quel secondo posto che guardarlo oggi significa poco, ma rende ancor più esaltante il cammino. L'esame Cittadella non deve ingannare. Vero che i prossimi avversari degli amaranto sono attardati in classifica (solo 16esimi a 13 punti), ma le potenzialità per mettere in difficoltà chiunque sono nelle corde di Adorni e compagni. Da non sottovalutare, quindi, la formazione di Gorini. Massima concentrazione e formazione tirata a lucido peri calabresi e non potrebbe essere altrimenti. L'unica grande nota stonata è l'assenza di Crisetig, diffidato e dunque assente. Convocati sia Adjapog, che Rivas. Il primo resta in dubbio per poter andare in panchina, ma il suo recupero prosegue bene. Il secondo è uscito precauzionalmente anzitempo contro il Perugia, ma ha pienamente recuperato dall'affaticamento al flessore.

Le possibili scelte

La partita di Perugia, oltre ad aver consegnato tre punti pesanti alla Reggina, ha di fatto ufficializzato il cambio gerarchico tra i pali. Con Micai tornato dopo la squalifica, il titolare è stato Turati. Lui ha risposto con l'ennesima prestazione di alto livello, mantenendo così la maglia da titolare.

La difesa vive di grandi certezze. Loiacono da terzino ha convinto, molto più del Lakicevic visto ad inizio campionato. Il capitano, dunque, appare in vantaggio nel ballottaggio. Stavropoulos e Cionek pronti agli straordinari in mezzo, così come Di Chiara sulla sinistra. Regini e Liotti scalpitano in cerca di più spazio, ma risulta difficile capovolgere delle gerarchie al momento più che consolidate.

La mediana appare evidentemente scontata. Un momento però. Bisogna prendere in considerazione le parole di Aglietti in conferenza stampa: "I due centrocampisti? Uno deve essere più qualitativo e uno più quantitativo, ecco perché Crisetig non aveva riposato prima. A livello di caratteristiche ha più qualità rispetto a Bianchi o Hetemaj. Abbiamo altri giocatori che hanno qualità, ma hanno fatto poco quel ruolo, però è anche vero che c'è sempre la prima volta per fare qualcosa e vediamo se domani potrà essere così per qualcuno. Ci potrebbe essere Bellomo in una posizione diversa o Cortinovis in una posizione che può fare." Insomma, quella che poteva sembrare una scelta automatica relativamente alla coppia Hetemaj-Bianchi, adesso è poco plausibile. Prende sempre più quota l'impiego da titolare del giovane scuola Atalanta in un ruolo, da mediano, che il tecnico amaranto invoca da tempo scomodando anche il paragone illustre con Pirlo. Il ballottaggio, invece, è aperto proprio tra Bianchi o Hetemaj, con il secondo favorito considerando la panchina di Perugia.

Avanzando fino all'attacco, la variante 4-2-3-1 di base vista in partenza a Perugia potrebbe essere nuovamente accantonata per far posto al 4-4-2. Motivo? Il ritorno di Menez, tenuto a riposo nell'ultima uscita. Il francese andrebbe a ricoprire il ruolo di seconda punta, a sostegno dell'ispirato Galabinov con 6 gol già realizzati. Sulle fasce sembra praticamente impossibile rinunciare a Bellomo a sinistra, in forma smagliante e nettamente più decisivo rispetto sia a Ricci che a Laribi. Rivas, invece, dovrebbe andare stabilmente a destra.

La probabile formazione della Reggina (4-4-2): Turati; Loiacono, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Bellomo, Cortinovis, Hetemaj, Rivas; Menez, Galabinov.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Cittadella, la probabile formazione amaranto

ReggioToday è in caricamento