Lunedì, 25 Ottobre 2021
Calcio

Pisa-Reggina, Aglietti: "Pretendo qualcosa di più"

La conferenza dell'allenatore amaranto al termine della sfida persa 2-0 all'Arena Garibaldi. Per il tecnico: "La differenza l'ha fatta la cattiveria nel modo in cui il Pisa è andato a conclude rispetto a noi"

"Abbiamo costruito 4-5 palle gol nitide. Non mi è piaciuto l'approccio, siamo entrati timorosi. La differenza l'ha fatta la cattiveria nel modo in cui il Pisa è andato a concludere rispetto a noi. La squadra la posso allenare tatticamente e tecnicamente. A livello caratteriale voglio, pretendo ed esigo qualcosa di più dalla mia squadra e i giocatori lo devono dare". A dichiararlo è Alfredo Aglietti al termine del 2-0 tra Pisa e Reggina. 

Cronaca, analisi e pagelle di Pisa-Reggina

Sempre per il tecnico degli amaranto: "Il rigore? Netto, c'è poco da dire. Regini si deve staccare dall'avversario, deve leggere le situazioni in maniera diversa. Non deve dare l'appoggio a Lucca, lo tocca e va giù. Rigore netto. L'espulsione? Sciocchezza individuale del portiere. Ne parleremo tra di noi. Eravamo in controllo della partita. Non siamo partiti benissimo ed è questa la cosa che mi fa arrabbiare di più. Abbiamo aspettato uno schiaffo loro, poi abbiamo preso in mano la partita avendo diverse occasioni nette. Il secondo tempo abbiamo fatto 25' importanti, poi rigore ed espulsione chiudono la sfida. Normale che loro partissero forti, ma i ragazzi devono essere capaci di leggere i momenti della gara. Manca la consapevolezza di andare a prendere qualcosa in più e oggi dovevamo avere una convinzione maggiore. Voglio vedere una squadra più rabbiosa che entra in campo.

Avevo dei cambi in mente, volevo mettere due punte ma poi non ne ho avuto le possibilità vista l'espulsione. Voglio una sfrontatezza e un coraggio maggiore rispetto - conclude Aglietti - a quanto avuto oggi, soprattutto all'inizio. I loro errori non siamo stati bravi a punirli, a differenza di quanto fatto dal Pisa."

Nicola Bellomo

reggina-empoli bellomo nicola 01-2

Arriva anche il commento di Bellomo ai microfoni della tv ufficiale degli amaranto. Così il 10 barese: "Siamo molto arrabbiati perché ce la siamo giocata alla pari con la prima in classifica. Le occasioni le abbiamo avute, potevamo pareggiarla benissimo, poi gli episodi hanno deciso la gara e c'è rammarico. Mancata un po' di cattiveria, poi siamo arrivati timorosi all'inizio.

Questa sosta - conclude Bellomo - ci permette di ricaricare le batterie e ripartire. L'umore è sempre lo stesso sia quando vinci che quando perdi. Dobbiamo essere consapevoli di avercela giocata con la prima in classifica. La Serie B è questa. Bisogna rimboccarsi le maniche e guardare avanti perché il campionato è lungo."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Reggina, Aglietti: "Pretendo qualcosa di più"

ReggioToday è in caricamento